Questo sito contribuisce alla audience di

Art Therapy

L'attività artistica nella scoperta di sè

E’ sempre stato patrimonio del pensiero comune che l’attività artistica fosse soltanto “il regno di pochi”, dotati di quel talento innato che si esprimeva in abilità “fuori dal comune”.
In realtà, ognuno di noi ha in sé enormi potenzialità creative che si manifestano, spesso del tutto inconsapevolmente, nella quotidianità della vita.
Ogni persona si ritaglia o desidera ritagliarsi spazi per coltivare hobby, che rappresentano di sovente una pausa rilassante e rigenerante rispetto ai ritmi delle necessità quotidiane. E accade che, in questi ritagli di tempo, problemi o pensieri invasivi che fino a poco prima ci inquietavano la giornata trovino tregua, e ci facciano sentire, con più fiducia, la possibilità di giungere ad una risoluzione. Questo perché l’attività artistica in sé stimola vitalità e chiarezza, mettendo in circolo nuove risorse dove prima la nostra energia era bloccata e appassita.
L’Arte Terapia è un’esperienza di espressione della propria interiorità e della propria auto affermazione perché lascia spazio all’immaginazione, all’intuizione e alla sensibilità di ogni individuo.
E’ un approccio che permette di esplorare e ampliare il proprio universo personale: nel gioco, nella leggerezza, nella libertà e fiducia che mano a mano si conquista nel sentire, dentro di noi, la scoperta delle nostre risorse.
Il processo creativo inizia con dolcezza e rispetto, facilitando il desiderio di abbandonarsi a sé stessi, di lasciarsi andare così come si è. Si lascia spazio alla libera espressione di idee, immagini, spinte e desideri attraverso il gesto e lo strumento creativo, quali il disegno, la musica, la scrittura, ecc.
Questo agevola l’ingresso nelle dinamiche interiori che, attraverso i simbolismi da noi stessi creati, hanno la possibilità di manifestarsi nella loro originale espressività. Immergendoci nel nostro atto creativo abbassiamo le resistenze e le censure di quella parte cosciente di noi che ci “critica” e ci “giudica”, facilitando il contatto con il nostro sé più intimo.
Ci si mette in gioco -e nel gioco- secondo il proprio sentire, sperimentando così quell’unità mente-cuore che spesso ci neghiamo e ci sentiamo negata.
Permettendo al nostro sentire interiore di esprimersi, apriamo la strada ad una maggiore consapevolezza di noi, della nostra forza e delle nostre abilità risolutive.
Lavorare con la creatività significa aiutare le persone ad esperire un modo nuovo, una visione nuova o un punto di vista diverso su pensieri, situazioni, esperienze passate e non che condizionano il presente, modificando così schemi ripetitivi di vita che paradossalmente ci rassicurano, ma, al contempo, creano blocchi e disagi.

Ultimi interventi

Vedi tutti