Questo sito contribuisce alla audience di

L'ho letto tra le righe

A volte un libro, oltre che appassionarci per gli argomenti, ci racconta qualcosa in cui noi ci riconosciamo. E ci da' risposte, sorridendo.

Il libro letto: Il respiro che guarisce

Autore : Gian Marco Carenzi

Anno di stampa: 2000

Editore: Tecniche Nuove

L’argomento sviluppato nel libro mi ha appassionato nella sua interezza. In particolare ha attratto il mio interesse la connessione che c’è tra il momento della nascita e il condizionamento che porta alla nostra vita: questo mi ha portato ad affinare la percezione e vedere la mia nascita e la connessione che trovavo nel mio approccio alla vita.

Io sono nata dopo due giorni di travaglio e hanno usato il forcipe.

Nella lettura ho potuto guardare con nuovo sguardo il mio modo di pormi nella vita: in effetti fa parte del mio atteggiamento quello di avere un lungo travaglio quando ho un progetto da realizzare. In un primo momento sembra che mi tiri indietro, poi accade qualcosa (quasi sempre esterno a me come il “forcipe”) che mi spinge a mettere in azione quello che fino a quel momento era pensiero.

L’aver scoperto questo mi permette di vivere la vita con meno esitazione e più contatto con la realtà.

Il ritorno che ne ho avuto è sentirmi inserita con coscienza del mio essere in questo disegno cosmico.

(articolo di Anna Valletta)

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati