Questo sito contribuisce alla audience di

La scelta dell'abito da Sposa

Difficile e articolata la ricerca dell'abito perfetto richiede molto tempo e tanta curiosità nell'osservare modelli e trarre ispirazione da riviste specializzate, film e trasmissioni televisive di vostro gradimento.

Un’idea per partire aiuta a ritrovarsi nell’articolato mondo di modelli.
Il colore è un primo elemento determinante.
Bianco tradizionale o avorio secondo i dettami della moda e dell’eleganza moderne. Il principale consiglio che si può dare ad una sposa è che comunque si senta a proprio agio. E’ importantissimo, in questo giorno unico nella vita di una donna, sentirsi belle ma anche stare comode. Non sottovalutate nulla durante le prove. Comunicate alla sarta se qualcosa vi crea impaccio. Il velo non è obbligatorio ma se amate la tradizione allora bisogna che sia bianco e lungo. Rappresenta la castità prematrimoniale della sposa ed alla nascita del primo figlio servirà a proteggere la culla.
Per quanto riguarda la vostra linea, se avete un fisico slanciato potete abbinare un modello a linee fluide o stretto al pizzo, allo chiffon o al cady; in caso contrario tra le migliori soluzioni c’è lo stile Impero abbinato al tulle, allo chiffon o alla georgette, perfetto per slanciarvi e nascondere i fianchi larghi.
Esistono letteralmente migliaia di modelli di abito nuziale tra cui scegliere. La sposa può scegliere un abito con i tradizionali abbellimenti come ad esempio la gonna a campana con merletti e velo a strascico, oppure può scegliere un modello dalla linea moderna fatto di raso con decorazioni a nastrini. Comunque, per poter scegliere, è necessario che la sposa veda tanti modelli e visiti quanti più negozi e atelier sia possibile.
Quando visitate uno di questi posti è necessario avere ben chiaro il “tema” e lo “stile” del vostro matrimonio. Non bisogna nascondere la cifra che si intende destinare all’acquisto dell’abito. Una buona idea è anche quella di procurarsi, prima, dei cataloghi in modo da individuare in anticipo lo stile dell’abito che più si avvicina ai vostri desideri.
Molti negozi, inoltre, danno consulenza gratuita ma bisogna tener conto che tale consulenza è comunque finalizzata alla vendita e di conseguenza va accettata con un certo “spirito critico”. Comunque, fate tesoro delle indicazioni che possono fornirvi sarte esperte o consulenti di stile. Il consulente dovrebbe essere in grado di consigliarvi bene sullo stile dell’abito soprattutto relativamente alla vostra età ed al vostro “personaggio”. Un abito può sembrare meraviglioso si di un catalogo o in una esposizione ma può non stare bene su di voi. Il consulente potrà aiutarvi a trovare l’abito giusto al giusto prezzo. Visitate i negozi anche se non intendete comprare, i consigli che potrete ricevere vi ripagheranno del tempo speso.
Questo è il vostro giorno speciale, siate sicure che il vostro abito vi faccia sentire una principessa. Quando ti vedi bene … ti senti bene. Gli abiti nuziali tendono a vestire stretti. Non preoccupatevi di chiedere una o due taglie superiori alla vostra taglia normale. Quando scegliete l’abito indossate lo stesso reggiseno che indosserete il giorno del matrimonio (possibilmente senza spalline). Questo vi aiuterà a prendere confidenza con l’abito e ad immaginare meglio l’effetto finale. Prendetevi almeno un giorno per riflettere prima di decidere l’acquisto dell’abito. Questo vi aiuterà a sentirvi serene ed a fare una scelta razionale. Usate la carta di credito per pagare il vostro abito. Molte carte hanno delle protezioni (o assicurazioni) sull’acquisto, così se qualcosa dovesse andare storta potreste, almeno, essere in grado di recuperare il vostro denaro. Preventivate un deposito a caparra all’atto dell’ordine di circa il 50% dell’intero costo. Assicuratevi che nella commissione d’ordine (o contratto) siano ben specificate la taglia, lo stile, il modello, il colore, le eventuali modifiche e personalizzazioni, ecc…
La spesa per l’abito non dovrebbe superare il 5% dell’intero budget del vostro matrimonio. Ricordatevi che gli abiti da sposa vanno poi “messi a punto” da una buona sarta e completati con dei ritocchi, e poi ci sono gli accessori. Quindi preventivate anche queste spese.

Ultimi interventi

Vedi tutti