Questo sito contribuisce alla audience di

Piero Crida. Intervista

Vinse chi si nascose.

Intervista a Piero Crida

La caratteristica del tuo carattere?

Sono compassionevole. Nell’accezione di empatico.

Il principale difetto?

L’arroganza dell’eremitaggio.

Il giorno più felice della tua vita?

La domanda avrebbe dovuto terminare con l’avverbio

” Fin ora”.In mancanza di questo , e visto appunto il fatto che la mia vita non sia ancora finita, come potrei mai rispondere?

E quello più triste?

(Vedi sopra.)

Il lavoro che ti ha più soddisfatto?

Aver facilitato ad altri la vita. In ogni possibile modo.

Quello che ti ha più deluso?

Non esserci riuscito

Cosa non cambieresti mai della tua carriera?

Non ho carriera. Della mia vita? Non rinuncerei mai al piacere del colloquio con me stesso.

La scelta che cambieresti se avessi la possibilità di tornare indietro?

Le situazioni spingono alle scelte. Dovrei mutare delle situazioni passate per mutare scelta. Troppa responsabilità e risultati imprevedibili :cambiare scelta non mi pare di per se garanzia di miglioramento. Non cambierei alcunchè.

Hai un motto?

VIXIT QUI LATUIT . Il motto di certi eremiti. Più o meno potrebbe essere tradotto: Vinse chi si nascose.

Come definisci il tuo lavoro?

Il rispetto sincero dell’ispirazione,, la gioa nel permettere a questa la possibilità di esprimersi, la limpidezza dell’espressione nel presente che è il risultato del passo precedente e produrrà spontaneamente il passo futuro, un flusso che è specchio delle mie luci e delle mie ombre,un lavoro che se rispecchierà luci ed ombre dello spettatore,avrà assolto il proprio compito. Ed altro ancora.

per la biografia dell’artista:
Piero Crida
Illustratore, ho disegnato tessuti ed è un pittore!
http://guide.supereva.com/creativita/interventi/2005/09/223554.shtml