Questo sito contribuisce alla audience di

I paesi, più famosi, delle Streghe in Italia.

Villacidro, Triora, Sostila, Masceta.

Villacidro, Sardegna, e le streghe, is Cogas!
Erano esseri malefici che avevano il potere di trasformarsi in animali e persino in oggetti. Per entrare nelle case si tramutavano in mosche ma potevano mutarsi anche in gatto e passeggiare la sera sui tetti in cerca di qualche finestra aperta.
A Villacidro. Esiste ancora oggi, la Chiesetta campestre di S. Sisinnio, che viene invocato dai fedeli per annullare il potere malefico di streghe e fattucchiere (cogas e bruscias).
Racconti popolari: http://www.paesedellestreghe.it/contus.htm

Sabato 22 ottobre 2005, Triora ,Imperia
… terra di streghe
Serata Letteraria a cura di
Ippolito Edmondo Ferrario
Con la partecipazione straordinaria di Andrea G. Pinketts e del suo “fratello di sangue e di sangria” Daniele G. Genova, testimonial del progetto umanitario “Una strega per un sorriso”
Introdotti da Tecla Dozio de La Sherlockiana -Libreria del Giallo di Milano presenteranno l’antologia di racconti, frutto dell’omonimo Concorso Letterario “Triora…terra di streghe” (De Ferrari Editore). Il libro raccoglie 14 racconti selezionati dalla Giuria composta dall’Editore Fabrizio De Ferrari, dal giornalista Franco Accame, dall’Avv. Simona Camplone, dalla Dott.ssa Chiara Balansino, dallo scrittore Ippolito Edmondo Ferrario e dalla Dott.ssa Simona Pastor, proprietaria dell’Albergo Ristorante Colomba D’Oro. Le prefazioni che accompagnano il libro portano le prestigiose firme degli scrittori noir Andrea G.Pinketts e Daniele G.Genova, del Sindaco di Triora Dott. Lorenzo Lanteri, di Ippolito Edmondo Ferrario.
L’angolo della strega: http://www.triora.org/angolo.html

Sostila, dove le streghe si facevano belle sul far della sera
Esistono pozzi della streghe, case delle streghe, massi e radure delle streghe, ma lo sapevate che esiste anche un paese cui è legata la poco invidiabile nomea di paese delle streghe? Si tratta di Sostila, in val Fabiolo. Qui era di casa, dicono, qui trovava ampi spazi per i suoi convegni diabolici, per il sabba, per le attività malefiche a danno di raccolti, animali e uomini. Gli abitanti di Sostila non erano molto contenti di questa diceria, ma proprio questo paese pare fosse abitato da un certo numero di streghe.
Per le leggende: http://www.waltellina.com/storie/sostila/

Le streghe di Masceta, Toscana
In Garfagna, proprio ai piedi del paese di Magliano, sul lato a sinistra della piccola valle, tra secolari alberi di castagno, nei tempi andati c’era una sorgente d’acqua freschissima, che era chiamata la fonte di Masceta.
Si narra che tanto tempo fa, in una notte di luna, un uomo del borgo, andando verso la fontana, si trovò improvvisamente davanti ad una scena incredibile: alla luce di un falo’, giovani donne scarmigliate e mezze nude, danzavano selvaggiamente.
Alla vista dell’uomo, le donne, che erano streghe, gli si gettarono contro. Il poveraccio, vedendosi perduto, prese il suo coltello a serramanico e formando una rozza croce, riusci’ a salvarsi.
Da quella volta, dopo il tramonto, chi andava alla fonte, non mancava di portare con sé un piccolo rosario o un altro segno sacro.

Ci sono moltissime leggende popolari di streghe collocate in vari paesi in Italia: http://www.lucedistrega.net/v_text/documenti/folclore_1.htm