Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista all’artista Ciro Formisano

Ci vuole coraggio, volontà e fortuna

Cosa esprimi nei tuoi quadri?
“Non dipingo l’immaginazione ma l’essere umano visto dall’interno. Per questo i miei personaggi sono sempre bianchi o al massimo grigi, per esprimere la molteplicità del singolo dell’animo umano:
da qui il titolo della mia ultima mostra a Roma.”
“Molteplice” Formisano Galleria Monogramma Roma
http://guide.supereva.com/creativita/interventi/2005/11/233277.shtml
Nel tuo percorso artistico hai usato vari nomi
“Il mio spunto è Fernando Pessoa che ha usato artisticamente  ben 24 nomi, sempre per sottolineare la molteplicità umana.”
Di quali doti ha bisogno un artista per arrivare?
“Come dice Pavese: Ci vuole coraggio, volontà e fortuna. La Felicità è un’attività e il perseguimento di questa è la realizzazione. Venendo dal fango si arriva all’acqua limpida.”
Raccontami del tuo percorso artistico
“A venti anni vivevo di altri sogni: facevo atletica e dopo due infortuni gravi ho dovuto lasciare.
A 22 anni per cinque anni ho vissuto consumisticamente, ma non ero felice: vivevo solo per il materiale. L’urto è stato a ventisette, ascoltando Giancarlo Giannini recitare in TV.
Ora conosco buona parte dei poeti italiani e sono passato dal leggere allo scrivere poesie:il pensiero è fatto di parole che lo esprimono. Così è nata la necessità di dare un senso alla vita, anche se spesso è amaro: la poesia misura la verità che è un amaro-miele, cioè una contraddizione sottile che comunica la via di mezzo delle cose.
Così ho trasportato i sogni che vivevo nell’atletica nell’Arte con la differenza che l’atletica finisce a 35 anni e la vita artistica prosegue per tutta la vita.”
E il futuro?
Ho fiducia nel mio futuro. Fin ora ho vissuto al positivo, anche vivendo fuori dal mio territorio, e venendo dal sud, questa cosa mi pesa: da tre anni vivo a Massa.
Le Istituzioni però in Toscana, mi hanno accolto bene, mentre in Liguria, molto meno.
Oltre alla mostra a Roma, dal 2 al 18 dicembre l’APT di Massa Carrara mi ospita per una Mostra Collettiva con il Gruppo Le Falene

 

 

Link correlati