Questo sito contribuisce alla audience di

Collezionismo a Perugia tra XVIII e XIX secolo.

Opere d’arte e mirabilia della famiglia Bourbon di Sorbello

A cura di Claudia Pazzini

24 giugno-30 settembre 2006
Palazzo Sorbello,Piazza Piccinino, 9 Perugia

Alcune delle opere d’arte più pregiate che fanno parte delle collezioni di famiglia conservate presso la Fondazione Ranieri di Sorbello, compongono la mostra Collezionismo a Perugia tra XVIII e XIX secolo.Opere d’arte e mirabilia della famiglia Bourbon di Sorbello che sarà inaugurata il 24 giugno presso Palazzo Sorbello a Perugia e si potrà visitare gratuitamente fino al 30 settembre 2006.
La mostra curata da Claudia Pazzini , conservatrice delle collezioni d’arte della fondazione, è una prima presentazione al pubblico di un’accurata selezione delle opere delle collezioni Bourbon di Sorbello in previsione dell’apertura ufficiale del museo prevista per l’anno prossimo.
Il percorso si snoda in tre sale espositive all’interno di Palazzo Sorbello, sede della Fondazione Ranieri, e ricostruisce, per mostrarli al pubblico, gli interessi culturali dei principali collezionisti della famiglia Bourbon di Sorbello, Uguccione III, Ugolino, Diomede e Carlo Emanuele vissuti tra il 1700 e il 1800.
La Sala Emanuele contiene foto d’epoca ,alcuni documenti di famiglia, e una serie di incisioni che, al completo, comprende circa 2500 fogli datati dal XVIII al XIX secolo, alcuni dei quali già esposti al pubblico,presso la sede della Fondazione, nella mostra su Carlo Lasinio dell’aprile 2005. Le incisioni esposte, sono pregiate riproduzioni di capolavori della pittura italiana di autori quali il Perugino, Leonardo Da Vinci, Raffaello e Giorgione.
Uno spazio sarà riservato alla presentazione di Romeyne Robert Ranieri di Sorbello (1878-1951) e alla scuola di ricamo da lei fondata nel 1904 che rimase attiva fino al 1934 presso la villa di famiglia a Pischiello, vicino Passignano Sul Trasimeno a Perugia. Una vetrina conterrà dieci pezzi di tessuto ricamato più dieci nappe .Altri lavori e disegni di Romeyne si trovano attualmente al Cooper Hewitt Museum di New York e al Museo Didattico della Tappezzeria di Bologna.
La Sala Romeyne sarà allestita con mobili e dipinti del XIX secolo e una vetrina a muro con alcune delle porcellane che fanno parte delle collezioni ; tra queste un servizio a figure rosse e due splendidi candelabri Ginori, due servizi, uno della manifattura Meissen e uno della manifattura di Dresda.
Nella Sala Carlo III saranno esposti alcuni dipinti,principalmente ritratti di famiglia e di regnanti di casa Savoia e Borbone e qualche paesaggio di scuola umbra del XVIII-XIX secolo. Di particolare interesse un ritratto di Vittorio Alfieri,grande amico di Diomede, opera di Xavier Fabre e alcuni paesaggi di Carlo Labruzzi. Inoltre sarà allestita una vetrina con alcune figurine di porcellana che rappresentano scene galanti della manifattura Meissen .La vetrina a muro mostrerà invece libri antichi della biblioteca storica di famiglia .Tra questi le Tragedie di Vittorio Alfieri in un’edizione del 1787 con dedica a Diomede, e un raro volume della terza edizione del 1770, dell’Encyclopedie Française di Diderot e D’Alembert oltre ad alcuni graziosi oggetti di famiglia come argenti e miniature.
Tra i mobili d’epoca che saranno esposti nelle sale, alcune opere di ebanisteria umbra del XIX secolo come due panche dipinte,lo scrittoio di Uguccione III con la scrivania abbinata e un tavolinetto che richiama lo stile impero.

Claudia Pazzini : è la curatrice delle collezioni Bourbon di Sorbello da tre anni.Attualmente sta svolgendo un progetto di ricerca sulla storia delle collezioni d’arte in particolare di dipinti ed incisioni il cui risultato verrà pubblicato nel prossimo triennio.Si occupa anche dell’intero progetto di musealizzazione delle collezioni della Fondazione tutt’ora in corso.

Durata della mostra: 24 giugno-30 settembre 2006
Sede espositiva: Uguccione Ranieri di Sorbello Foundation-Palazzo Sorbello,Piazza Piccinino 9, Perugia
Orario : martedì, giovedì, sabato e domenica 15.30-19.30
Biglietto : ingresso libero (visite guidate su prenotazione)
Informazioni : tel.075-5732775
E-mail : biblioteca@fondazioneranieri.org
Http: www.fondazioneranieri.org