Questo sito contribuisce alla audience di

Musei di notte/ La notte dei Musei

2006 Extra-ordinario

Musei di Bergamo e provincia, 24 giugno - 23 settembre 2006
Serata inaugurale sabato 24 giugno 2006 ore 23

e per l’occasione in anteprima a Bergamo
EXTRANEUS Film di Angelo Signorelli, Paola Tognon, Alberto Valtellina
Bergamo, Teatro Sociale, 24 giugno/16 luglio 2006
Ritornano a Bergamo per il sesto anno consecutivo le magiche atmosfere di MUSEI DI NOTTE/LA NOTTE DEI MUSEI, la manifestazione che, proponendo per tutti i sabati sera estivi l’apertura straordinaria e gratuita dei Musei di Bergamo e provincia, offre al pubblico un modo alternativo e coinvolgente di vivere i musei, la cultura e la città.
E poichè il museo è luogo privilegiato di convivenza e di dialogo fra culture e identità diverse, il tema di questa edizione di Musei di Notte è lo “Straniero”, inteso nel suo significato di EXTRA-ORDINARIO che diventa per questo motivo eccezionale fonte di interesse, di confronto e di arricchimento. Nella città luogo d’incontro di culture e modi di vivere differenti, il concetto di straniero viene quindi esplorato in un progetto che, in sinergia con la sensibilizzazione al tema promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo per l’anno 2006, promuove lo scambio e la conoscenza reciproca mettendo in gioco discipline diverse, dall’arte alla danza, dal teatro alla musica fino alla cucina del mondo.

Così SABATO 24 GIUGNO 2006, serata inaugurale di Musei di Notte, il primo passo verso la città interculturale si farà proprio attorno a lunghe tavolate, apparecchiate in Piazza Carrara e in Piazza Cittadella per originali CENE EXTRA-ORDINARIE, allestite alla maniera delle feste popolari di un tempo, per invitare il pubblico di Musei di Notte ad assaggiare sapori e suggestioni di cucine inesplorate e a percepire attraverso tutti i sensi atmosfere, tradizioni e storie di vita quotidiana di altri Paesi. Con la fondamentale collaborazione del Seminario Permanente Luigi Veronelli, infatti, si è voluta intraprendere una ricerca sulla reale cultura alimentare di alcuni Paesi stranieri, approfondendo le tradizioni familiari. Perchè è in una cucina che sa esprimersi nei piatti della quotidianità, ma anche in quelli, forse più ricercati e ricchi, dei giorni di festa, delle ricorrenze o delle celebrazioni, che si può leggere la trama della cultura materiale, delle tradizioni e degli usi di un popolo. Sono state così intervistate donne di altri Paesi, che per tradizione e cultura sono, o sono state, le cuoche delle loro famiglie: dalle loro esperienze, dai loro ricordi, dalle loro suggestioni sono state scelte tre ricette rappresentative di altrettanti Paesi, ma anche particolarmente insolite e stimolanti per gli ingredienti o per le tecniche di cottura. Per i vini, invece, la scelta è caduta sul vino bergamasco più famoso, il Valcalepio Rosso d.o.c., prodotto proprio con uve straniere, il cabernet sauvignon ed il merlot, giunte nelle nostre terre oltre un secolo fa da Bordeaux.

L’incontro con l’altro significa, anche storicamente, conoscenza e arricchimento. Nel patrimonio di ogni museo sono stati così individuati degli OGGETTI EXTRA-ORDINARI, “ospiti stranieri” di particolare rilievo presenti in modo permanente o temporaneo nelle collezioni museali, ma collegati a un patrimonio universale per origine, funzione, espressione o provenienza dell’autore. Questi oggetti – reperti, opere d’arte, miniature o progetti - saranno posti in evidenza all’interno del museo di riferimento e illustrati attraverso approfondimenti e visite guidate, per diventare, a partire dal 15 luglio, i protagonisti di un triplice CONCORSO A PREMI. I visitatori saranno infatti invitati a rispondere ad una serie di domande sulle collezioni dei musei e sugli oggetti “extra”, partecipando a “Extraordinario”, concorso riservato al pubblico dei musei cittadini, o a “Extracity” che si rivolge ai visitatori delle istituzioni provinciali, mentre i bambini potranno misurarsi con un concorso/caccia al tesoro, dal titolo “Extra-baby”, che li vedrà protagonisti la serata conclusiva di Musei di Notte il 23 settembre.

All’insegna dello scambio multiculturale, i premi in palio saranno viaggi e soggiorni all’estero che offriranno ai partecipanti la visita di altri luoghi e di altre tradizioni, ma anche soggiorni a Bergamo per consentire ai vincitori del concorso di ospitare i “non cittadini” interessati al nostro patrimonio culturale. I premi saranno estratti la serata conclusiva di Musei di Notte il 23 settembre in Piazza Vecchia (regolamento su www.e-venti.org).
Musei di Notte significa, inoltre, ricerca creativa nella e sulla contemporaneità. Così, dal 24 giugno al 16 luglio, nella suggestiva cornice del Teatro Sociale di Bergamo Alta sarà di scena il film EXTRANEUS. La figura contemporanea dello straniero e il concetto di estraneità sono il soggetto di una ricerca visuale appositamente realizzata per l’occasione, da cui nasce il film - per la regia di Angelo Signorelli, Paola Tognon e Alberto Valtellina - presentato in anteprima a Bergamo, in una nuova collaborazione tra E-venti e Lab 80 Film.
Da una riflessione sul concetto di straniero, secondo approcci disciplinari e metodologici diversi - storico, antropologico, sociale e linguistico - per garantire una ricerca esente da pregiudizi e stereotipi, il film vuole indagare, con una presa diretta nell’ambiente quotidiano, la figura e la percezione contemporanea dello straniero che ciascuno di noi, in prima persona, elabora o vive.
Strumento di lavoro è la telecamera che, attraverso una serie di ritratti appositamente realizzati e montati, racconta nuove o persistenti identità straniere: soggetti anonimi in quanto volutamente lontani dai tratti riconoscibili di chi ha già voce e volto affinché il film possa acquisire un valore extraterritoriale in una logica di indagine che fa del particolare il globale, dell’individuale il collettivo. Extraneus si compone così di microstorie che, come puntate di una fiction reale, sono capitoli di un racconto sociale contemporaneo: lontane dallo spirito del reportage si compongono in una trama leggera, come l’instabile confine tra “straniero e concittadino”.

L’appuntamento con la serata inaugurale de La Notte dei Musei 2006 è per sabato 24 giugno, una notte magica in cui i Musei e gli spazi più suggestivi della città e della provincia di Bergamo diventano speciali luoghi d’incontro animati da performance teatrali, musica, spettacoli dal vivo, laboratori didattici per bambini, visite guidate, esposizioni di arte antica e contemporanea, fotografia e natura, e degustazioni insolite o tipiche.

Il 24 giugno, ogni ora della notte, dalle 18 alle 23.30, una navetta gratuita collegherà Città Bassa a Città Alta, con il seguente percorso: Piazzale dello stadio-parcheggio, Via Cesare Battisti angolo via S. Tomaso, Colle Aperto e viceversa.

L’iniziativa proseguirà poi tutti i sabati sera estivi, con un fitto calendario di appuntamenti, incontri e spettacoli, fino alla grande festa della serata conclusiva che si terrà sabato 23 settembre 2006.

Musei partecipanti a Musei di Notte /La Notte dei Musei 2006:
Musei di Bergamo (dal 24 giugno al 23 settembre): Museo di Scienze Naturali; Museo Archeologico; Museo Storico di Bergamo; Orto Botanico; Accademia Carrara Museo ; GAMEC - Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea; Museo Adriano Bernareggi.
Musei della provincia (24 giugno): Museo di Arte Sacra e Sacrestie della Basilica di S. Martino di Alzano Lombardo; Civica Raccolta d’Arte Contemporanea e Museo della Fotografia di Calcio; Parco Paleontologico di Cene; MAT – Museo Arte Tempo di Clusone; Museo della Basilica di S. Maria Assunta di Gandino; Museo del Tessile di Leffe; Galleria Tadini di Lovere; Museo d’Arte Contemporanea di Luzzana - Donazione Meli; Museo civico d’Arte del territorio “Gianni Bellini” di Sarnico (aperto anche i sabati intermedi dall’1/7 al 16/9); Museo civico di scienze naturali “Severo Sini” di Villa D’Almè; Museo della Valle di Zogno.

Informazioni per il pubblico:
INFOPOINT: Piazza Cittadella tutti i sabati sera dalle 19 alle 24, tel. 035.286056
Informazioni e regolamenti concorsi sul sito www.e-venti.org o www.cosmo-comunicazione.it