Questo sito contribuisce alla audience di

Ravenna Festival

Riccardo Muti svela al pubblico il suo lavoro nella prova d’orchestra

Mercoledì 28 giugno al Teatro Alighieri (ore 21) Ravenna Festival offre al suo pubblico un’occasione davvero unica, quelle di assistere, grazie alla disponibilità di Riccardo Muti, ad una prova aperta, evento formativo e allo stesso tempo spettacolare al quale raramente capita di partecipare.

In una serata che vuole esprimere compiutamente l’idea di trasmissione di quel sapere e di quella consapevolezza che costituiscono la vera essenza del fare musica, la “Prova d’Orchestra”, vera e propria prova aperta, vede impegnati i giovani musicisti dell’Orchestra “Luigi Cherubini” - la compagine di formazione voluta dallo stesso Muti - nell’approfondimento e nell’esecuzione della Quinta Sinfonia in fa maggiore op. 76 di Antonín Dvořák, un’opera che inaugura la fase della più matura creatività del compositore céco sancendo la sua piena appartenenza alla grande tradizione sinfonica ottocentesca.

“Assistendo alle prove il pubblico può capire cosa c’è dietro il gesto del direttore, che cosa egli chiede agli strumentisti nell’elaborazione della dinamica, del fraseggio, nell’accostamento e nel dosaggio di timbri diversi, nella cura dei rapporti sonori e dell’intonazione. Perché l’interpretazione musicale non è mai casuale”. Ecco perché Riccardo Muti, seguendo quella che sta divenendo una consuetudine di Ravenna Festival, ancora una volta svelerà al pubblico il suo lavoro con l’orchestra, rendendolo partecipe di quel percorso difficile ed entusiasmante che dalla pagina scritta conduce al suono, alla musica.

Dunque, per il pubblico non si tratterà di assistere a una tradizionale lezione, né di un semplice momento di intrattenimento. Poiché, spiega ancora Muti, “è durante le prove che si può cogliere quel cammino senza fine che l’artista compie verso la perfezione, scoprendo che ciò che al pubblico sembra bellissimo, insuperabile, è invece ancora e sempre perfettibile. Ed è nelle prove che talora si raggiungono momenti di intensità espressiva ed emotiva che poi l’esecuzione vera e propria può non eguagliare: momenti in cui la magia dell’imprevedibile ci sorprende, conducendoci all’esito desiderato. Una magia che presto ci abbandona e che non è possibile evocare a comando, ma che continuiamo a cercare”.

La fortunata opportunità è resa possibile anche grazie al contributo di Ferretti Yachts, azienda leader a livello internazionale che per il secondo anno consecutivo ha scelto di sostenere questo particolarissimo appuntamento del Festival.

Per la Cherubini, sempre più protagonista del Festival, e che sotto la guida di Riccardo Muti ad un solo anno dalla prima esibizione si sta affermando ben oltre i confini nazionali (nel 2007 è stata invitata al Festival di Pentecoste a Salisburgo), dopo l’omaggio a Shostakovich con Jurij Temirkanov è questo il primo appuntamento dell’edizione 2006 con il suo fondatore che la dirigerà in altri tre concerti: sabato 1 luglio al palazzo de Andrè con un programma che oltre alla Quinta di Dvořák prevede la Sinfonia n. 5 di Shostakovich e al Teatro Alighieri (10 e 11 luglio) nel doppio appuntamento dedicato ad alcune tra le più straordinarie pagine sacre di Mozart.

La prevendita è in corso presso la biglietteria di Ravenna Festival – Via Mariani 2 Ravenna – telefono 0544 249244 e on-line collegandosi al sito www.ravennafestival.org
È inoltre possibile acquistare i biglietti presso il luogo di spettacolo fin da un’ora prima dell’inizio.

I prossimi appuntamenti di Ravenna Festival:

29 GIUGNO - Chiostri Biblioteca Classense, ore 21
Omaggio a Dmitrij Shostakovich
BORIS PETRUSHANSKY E QUARTETTO PROMETEO
Musiche di Shostakovich

30 giugno – Chiostri Biblioteca Classense, ore 21
RECITAL DI FABRIZIO VON ARX E ROBERTO PROSSEDA
musiche di Mozart, Schumann, Ravel, Saint-Saëns

1 LUGLIO - Pala de André, ore 21
Omaggio a Dmitrij Shostakovich
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
direttore Riccardo Muti
musiche di Dvorák, Shostakovich

2 LUGLIO - Basilica di San Vitale, ore 21
VESPRI E LAUDI MARIANE
Capilla Flamenca, Psallentes

4 LUGLIO – Magazzino dello Zolfo, ore 21
NON SOLO MOZART
direttore, violoncello solista Massimo Polidori
violoncello solista Massimiliano Martinelli
musiche di Sollima, Mozart, Haydn

5, 7, 8 LUGLIO - Teatro Alighieri, ore 20.30
Národní Divadlo - Opera (Teatro Nazionale di Praga)
Don Giovanni
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
direttore Zbynehk Müller
regia di Václav Kashlik
scene di Josef Svoboda
costumi di Theodor Pishtehk

Il programma dettagliato di Ravenna Festival 2006 è consultabile sul sito ufficiale del Festival: www.ravennafestival.org