Questo sito contribuisce alla audience di

Lo schermo dell'arte

47 Festival dei Popoli

Il 47′ Festival dei Popoli torna a Firenze con una edizione ampliata della sezione “Lo schermo dell’arte” curata da Silvia Lucchesi. Quest’anno, infatti, la tradizionale rassegna di film di documentazione sul mondo delle arti contemporanee e’ arricchita, negli spazi della Goldonetta, dalla presentazione delle installazioni di due artisti che con modalita’ diverse esplorano il linguaggio del cinema: T. J. Wilcox e Giampaolo Di Cocco.

Dell’americano T. J. Wilcox saranno proposti due film in 16 mm della serie Garlands (2003-2005), storie composite e stratificate assemblando fotografie, cinegiornali e spezzoni trovati, con materiali girati dallo stesso artista (courtesy l’artista, Metro Pictures Gallery, NY e Galleria Raffaella Cortese, Milano).
Giampaolo Di Cocco, autore negli anni Settanta di film in super 8, realizzera’ Eydodynamik, una installazione appositamente concepita per gli spazi della Goldonetta, che si inserisce nella dialettica viva tra mondo delle arti visive e cinema.

Oltre alle installazioni di T. J. Wilcox e di Giampaolo Di Cocco, il programma dello Schermo dell’arte riunisce diciotto film in edizione originale e con sottotitoli in italiano che raccontano, attraverso le testimonianze dei protagonisti o la ripresa di allestimenti e progetti, l’opera di alcuni dei maggiori protagonisti delle arti e delle discipline performative del nostro tempo con l’intento di restituire la ricchezza delle esperienze che compongono lo sfaccettato panorama della creazione contemporanea. Sullo schermo della Goldonetta scorreranno le immagini, tra gli altri, di Miquel Barcelo’ e Josef Nadj ripresi durante la loro straordinaria performance all’ultimo Festival d’Avignone, di Marina Abramovic, Michelangelo Pistoletto e Meg Stuart nei tre corti di Pierre Coulibeuf, di Bill Viola che racconta le proprie riflessioni su filosofia zen e arte rinascimentale, di Maurizio Cattelan catturato da una ricognizione divertita sulla sua arte provocatoria.
Inoltre, sempre alla Goldonetta, vengono riproposti per la prima volta dalla loro unica presentazione avvenuta nel 1986, due film d’autore recuperati dall’archivio della compagnia teatrale de I Magazzini: gli straordinari ritratti di Mario Schifano e Alighiero Boetti realizzati da Federico Tiezzi e Sandro Lombardi.
Infine, al Cinema Alfieri Atelier la prima italiana di Absolute Wilson, lungometraggio e Quijote, il primo film realizzato da Mimmo Paladino, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti.

Lo schermo dell’arte si terra’ da sabato 2 a mercoledi’ 6 dicembre 2006 al Cinema Alfieri Atelier e ai Cantieri Goldonetta, partner e interlocutore ideale per identita’ e vocazione, che per il secondo anno ha voluto condividere con il Festival dei Popoli un progetto dedicato alle arti visive del nostro tempo.

ufficio stampa rassegna “Lo Schermo dell’Arte”
Studio Ester Di Leo
tel. 055 223907 fax 055 2335398
email esdileo@tin.it

Sedi:
Cinema Alfieri Atelier
Via dell’Ulivo 6, Firenze
e
CANGO Cantieri Goldonetta
Via Santa Maria 25, Firenze

Ingresso: 3 euro