Questo sito contribuisce alla audience di

“Ucci Ucci…”

Alla scoperta delle Fiabe Italiane di Italo Calvino in un itinerario tra arte e gioco

Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (Varese) da sabato 26 maggio a domenica 17 giugno 2007
e inoltre nelle quattro domeniche della manifestazione “CANTASTORIE, BALLATE E STORNELLI”
domenica 27 maggio, 3, 10 e 17 giugno

Materiali di recupero, amore per la natura e tanta fantasia sono gli ingredienti con cui Francesca Crisafulli e Carlo Nannetti, artisti di Mook, realizzano i loro balocchi-scultura che dal 26 maggio al 17 giugno saranno i protagonisti di “Ucci ucci…”, nuova manifestazione promossa dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano nella splendida cornice di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese).
Ispirandosi a una decina di “Fiabe italiane” (tra cui “Maria di legno”, “Gallo cristallo”, “Le ochine”, “I dodici buoi” e “L’Orco con le penne”) raccolte da Italo Calvino nella metà degli anni Cinquanta, fra quelle della tradizione popolare italiana, i divertenti personaggi ideati e creati da Mook accompagneranno bambini e genitori alla scoperta della Villa e del giardino. I balocchi-scultura usati per la manifestazione, saranno prodotti dagli artisti direttamente a Villa Della Porta Bozzolo nei giorni precedenti l’evento con materiali di recupero, quali legni consumati dal mare, stoffe, mobili e parti metalliche di meccanismi, ricomposti secondo le regole del riciclaggio artistico.
Le fiabe scelte da Calvino, dopo un paziente e rigoroso lavoro di collezione e classificazione, testimoniano il ricchissimo patrimonio di storie per ragazzi che nelle diverse Regioni d’Italia venivano e vengono tuttora tramandate a voce di generazione in generazione. Nelle settecentesche sale di Villa Bozzolo grandi e piccini saranno invitati a intraprendere un affascinante viaggio nel mondo dell’infanzia, tra realtà e fantasia, durante il quale prenderanno vita re e regine, orchi e uomini d’alghe, contadini e animali, grazie alla “narrazione visiva” affidata alle sculture-gioco prodotte appositamente per l’occasione.
Inoltre, nelle quattro domeniche di apertura di “Ucci ucci…” (27 maggio, 3, 10 e 17 giugno) avrà luogo una rassegna parallela dal titolo “Cantastorie, ballate e stornelli”, durante la quale, sotto le querce del giardino segreto, verranno narrate storie, racconti, fiabe e leggende di città e paesi.

Programma delle quattro domeniche:
* Domenica 27 maggio – Raduno di cantastorie: in questo primo appuntamento saranno presenti Angela Viola e Gregorio Cerini, Sindaco e Vicesindaco di Casalzuigno, i quali narreranno storie valcuviane in dialetto. Non mancheranno i cantastorie tradizionali: L’omino delle fiabe raccoglierà le biografie dei visitatori per trasformarle in piccole poetiche storie; Claudio Cantastorie narrerà le fiabe e le leggende della tradizione popolare raccolte durante l’inverno; Alberto Bertolino, grazie alla sua voce di chansonnier e a un organetto di barberia, rievocherà un’atmosfera di altri tempi in un repertorio sia classico sia tradizionale che lo accompagnerà anche nel racconto, realizzato con burattini, della storia de “Il gatto con gli stivali”.
* Domenica 3 giugno – Storie, scatole e scarabocchi: il Papiro pasticcione e altri strampalati personaggi guideranno i visitatori all’interno di un’enorme scatola bianca per vivere un’emozionante avventura fra grovigli di storie volanti: immagini, suoni, colori e voci saranno gli elementi fondamentali di questa giornata all’insegna della scoperta del piacere della lettura e del libro, prezioso e generoso custode di tanti affascinanti racconti. Appuntamento a cura di Teatro Telaio, adatto a un pubblico di bambini da 5 a 10 anni.
Inoltre, Nati per leggere: il Gruppo lombardo di Coordinamento di Nati per Leggere proporrà ai piccoli visitatori dai 2 ai 6 anni e ai loro genitori divertenti letture ad alta voce, il cui ascolto è molto utile alla crescita dei bimbi, che in questo modo familiarizzano con un linguaggio ricco e articolato e sviluppano l’uso della fantasia e dell’immaginazione.
* Domenica 10 giugno – La principessa di ghiaccio: fiaba + poesia + geometria dell’universo = una storia molto speciale di gioia e di speranza, una fiaba senza tempo rappresentata in un mondo lontano, un luogo remoto della fantasia chiuso in fondo al nostro cuore. Al racconto e alla rappresentazione de “La principessa di ghiaccio”, scritto e interpretato da Fabrizio Salvadori, si alterneranno varie sessioni dell’affascinante laboratorio geometrico de “L’arcano delle stelle”. Alle ore 15 il Prof. Luigi Zanzi, docente di teoria e storia della storiografia, e l’autore parleranno delle figure geometriche racchiuse nella fiaba.
* Domenica 17 giugno – La visita del Vescovo: la rassegna dei cantastorie a Villa Bozzolo si chiude in bellezza con burattini e attori che metteranno in scena, fra scherzi improvvisati e lazzi, la storia della villa e della famiglia Della Porta alla fine del 1500. Con gli studenti del Corso di Perfezionamento in Educazione alla teatralità dell’Università Cattolica di Milano, gli allievi del CRT Teatro-educazione di Fagnano Olona (Va), con il coordinamento del Professor Gaetano Oliva.
Durante tutte le domeniche i visitatori potranno partecipare a laboratori di costruzione di balocchi con materiale riciclato.

Per le scuole (su prenotazione) Itinerario didattico per classi di scuola dell’infanzia e primaria.

Orario: 26 maggio – 17 giugno 2007 dalle ore 10 alle 18 (chiuso lunedì e martedì)
Ingresso: Adulti 6 € ; Ragazzi (4-12 anni) 4 €; Aderenti FAI e residenti 2 €
Servizi per il pubblico: ampio parcheggio per auto; bookshop; area gioco per bambini;
Bar-ristorante “La Locanda del Baco da Seta” (per prenotazioni tel. 0332/650483 –
e-mail: ilbacodaseta@alice.it).

L’evento è reso possibile grazie al contributo di PIRELLI RE
Con il Patrocinio e il sostegno di Provincia di Varese, Varese Land of tourism

Per informazioni: Villa Della Porta Bozzolo tel.0332/624136; e-mail: faibozzolo@fondoambiente.it

Per maggiori informazioni sul FAI consultare il sito www.fondoambiente.it