Questo sito contribuisce alla audience di

Due mostre

Sognando l'Italia-Italian Dreams

Sognando l’Italia

A cura di Carlo Fatigoni e Dionisio Capuano

Noi, Voi, Essi, Loro, Tutti. Lo spirito che ci attraversa nel momento che siamo poniamo all’immagine, all’immaginario d’una lingua di terra che si stende verso sud, in un catino di eventi e storia che ancora ribolle di contraddizioni.

Terra di santi, poeti, viaggiatori, penisola nel web, provincia di imperi, zona franca di confronto di identità, land-end culturale, incipit perenne, stivale-tallone d’Achille. Allora il sogno (il segno) della (terra) promessa, apparire di fata morgana, una allucinazione che spinge ad immaginare/reinventare una wilderness culturale in cui tutti e nessuno abitano il presente.

Immaginiamoci nell’attimo presente, abitatori e nomadi abitudinari dell’arte. Inventiamoci l’eventualità di un incontro con, un incrocio di 7 artisti, per sorte abitanti in Italia, alle prese con un sogno lungo, una propagine di terra nel Mediterraneo, un perimetro di coste con dentro i fiumi, le montagne, le pianure, del contemporaneo che si stratifica in arte/fatto.

Con:
Daniele Brocchi - installazione
Carlo Fatigoni - sound & vision
Alberto Magrin - Photo lightbox
Gianni Moretti - Installazione
Florindo Rilli - Installazione Photo
Laura Troiano - Image & Portraits
Marco Zoi - Installazione fotografica

Italian Dreams

a cura di M. M. Campos-Pons

L’Italia e’ un giardino, un territorio ampio della bellezza immensa e ricchezza, una terra che propone le sfide e l’ispirazione ai viaggiatori di tutti i settori e provenienze. È stata per gli artisti una destinazione, un posto dove uno va a completare la preparazione e capire quale sia del significato della funzione delle discipline varie delle arti occidentali. L’Italia e’ un posto sensuale, un paesaggio baroque con una comprensione ornata del vivere; ritmi voluttuosi del tempo, posizione dove i sapori sono interpretati lentamente entro il lato profondo della lingua e le ore memorizzate nelle regolazioni di luce e di ombre sulle pareti decadenti e sui cipressi torreggianti. I centri commerciali hanno nomi quali Giotto e Da Vinci.

“i sogni italiani” e’ che cosa Carrie Mae Weems ha scelto di descrivere come la sua percezione dell’assurdità e del fascino assorbente dell’Italia. Quali rapporti sono possibili per stabilire un posto in modo da caricarlo di storia/oscurita’ e di tale bellezza? Si e’ immersa in un viaggio ed in una conversazione intimi con la propria interpretazione dell’Italia di se per mezzo della pellicola; il risultato e’ un requiem agli studios di Cinecitta, un omaggio caloroso ai creatori e allo spirito di costruzione della conoscenza e dell’identità a loro volta confrontata con il voluminoso ed opprimente carico dell’arte e della storia.

Con:
Carrie Mae Weems
Fathi Hassan
M. M. Campos-Pons
Rossana Picinin

Inaugurazione ore 19

Scuderie Aldobrandini
p.zza Marconi, 6 - Frascati (RM)