Questo sito contribuisce alla audience di

Le opere di Anthony Quinn

Personale di pittura e scultura

A cura di Gloria Porcella

Le opere del grande attore Anthony Quinn, sono esposte dal 16 al 27 ottobre alla galleria Cà d’Oro di Roma durante il periodo della festa Internazionale del Cinema. Quadri, disegni e sculture svelano una parte nascosta e delle rivelazioni importanti del grande attore ma anche del grande uomo che e’ stato Anthony Quinn. Il suo grande talento va oltre il cinema, si dedico’ al teatro e studio’ architettura; attraverso la pittura e la scultura ritrovo’ una parte della sua passione di gioventu’.

Il figlio Danny ricorda con grande affetto le ore che il papà passava a dipingere, con grande passione e con grande dedizione. Le sue opere parlano della gioia di vivere ma anche del suo tormento interiore; i suoi dipinti esprimono un viaggio intimistico e rivelatore nonche’ una celebrazione della sua grandezza. Yolanda Quinn (la moglie dell’artista) -Mio marito comincio’ a scolpire quando comprammo la casa ai castelli -Vigna S. Antonio-. Era il 1961. La tenuta era piena di alberi secolari e tantissimi ulivi, che ogni tanto cadevano e morivano di vecchiaia rovesciandosi sul terreno lasciando scoperte solo le radici. Comincio’ cosi’ , con la radice di un vecchio ulivo, ne usci’ una scultura bellissima, un’opera straordinaria. Poi la rifece in marmo e in bronzo, sperimentando varie patine. Nella proprietà costrui’ uno studio enorme, anzi due. Inizio’ cosi’ la sua era di scultore e ricomincio’ anche a dipingere. Era bravissimo, creava delle opere stupende, piene di colore, solari.

Spesso, per il suo lavoro di attore, doveva viaggiare percio’ non potendo creare le sue opere in dimensioni reali, faceva maquette e quando ritornava le realizzava nei vari materiali. Tra gli anni sessanta e ottanta dipinse e scolpi’ moltissimo, in marmo, bronzo e peperino. Il periodo piu’ fecondo fu quando, per il suo lavoro di attore, viveva nel deserto, amava moltissimo il deserto. Aveva una roulotte dove, durante la pausa del film, si isolava e creava, creava. Nel 1986 fece la sua prima mostra alle Hawaii. Fu un successo strepitoso. E’ molto difficile poter descrivere mio marito in poche righe, lui era un gigante, una leggenda che camminava, era tutto e di piu’! Attore, pittore, scultore carismatico e infine marito e padre, dolce e possessivo, geloso della sua donna e dei suoi figli. Questo era Anthony Quinn.-

Inaugurazione 16 ottobre ore 18,30

Galleria Cà d’Oro
Piazza di Spagna 81, Roma
Orario 10.30-13.30, 15.30-19
Ingresso libero