Questo sito contribuisce alla audience di

PAN Screening

Opere e documenti 2005 - 2007

A cura di Marina Vergiani

Di ritorno dalla 52. Biennale di Venezia, il Centro di Documentazione del PAN presenta PAN SCREENING | opere e documenti 2005 2007 una prima rassegna multimediale di opere e documenti originali raccolti, prodotti o acquisiti dal PAN nei suoi primi due anni di attività: da quelli realizzati in occasione della partecipazione ad ART RADIO LIVE -progetto in collaborazione con il PS1 MoMA alla 52. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia- a quelli selezionati per la costituzione di archivi d’arte del Pan.
Dal 16 ottobre e fino al 28 novembre 2007- la project room del secondo piano sarà divisa in quattro differenti sale nelle quali sarà possibile seguire un percorso multimediale attraverso postazioni per l’ascolto e la visione di una selezione dei documenti raccolti.
In occasione di PAN SCREENING, il Centro di Documentazione presenta una nuova linea di ricerca che consiste nella raccolta di opere - e non solo documenti- di arte digitale. Il PAN acquisice queste opere con lo scopo di rendere possibile una ricerca su video e arte digitale operando con la -materia prima-.

Sala 1:
Proiezione delle conversazioni realizzate sulla piattaforma di Art Radio Live con artisti e rappresentanti di istituzioni d’arte nazionali, internazionali e di paesi del mediterraneo, con i quali il Pan ha in corso una fitta rete di collaborazioni. Tra le altre, interviste e conversazioni con Robert Storr, Daniel Buren e Sophie Calle, Vasif Kortun, Hedwig Fijen direttore di Manifesta, Rafael Lozano Hemmer.

Best of: le piú interessanti interviste con i personaggi dell’arte, alcuni emblemartici documenti sonori del Centro di Documentazione Pan, selezionati tra il 2005 e il 2007. Tra gli altri, contributi tratti dagli archivi del Teatro Mercadante, del Teatro di San Carlo, con un’intervista inedita a Gioacchino Lanza Tomasi, di autori, compagnie, associazioni di teatro, della musica e attive sulla scena culturale napoletana; momenti documentativi del 1 st international forum on documentation and contemporary languages (2006), dello spettacolo The Children of Uranium e degli incontri con Peter Greenaway, Saskia Boddeke, Andrea Liberovici.

Per la sezione new media un dibattito incentrato sull’inclusione dei nuovi media nelle istituzioni d’arte contemporanea e sull’adozione di nuove strategie di acquisizione, esposizione e conservazione.

Sala 2:
Un’area interamente dedicata ai linguaggi della ricerca artistica del teatro musicale, teatro d’arte e di sperimentazione, con interessanti contributi fotografici e video di allestimenti degli anni 2000.

Sala 3:
Alcune postazioni individuali consentono la visione e l’ascolto dei video e dei documenti integrali da cui sono tratti i brani selezionati per le interviste e le trasmissioni radiofoniche proposte nelle altre sale, nonche’ la consultazione degli archivi digitali del PAN.

Sala 4:
E’ dedicata alle opere digitali. In mostra opere video e audio di circa quaranta artisti, acquisite alla consultazione e per finalità didattiche dal Centro di Documentazione. Video di: Sislej Xhafa, Domenico Mangano, Canecapovolto, Carlos Casas, Sigalit Landau, Kathryn Cornelius, ed altri.
Lavori audio di Nanni Balestrini, Alessandro Piangiamore, Francesco Simeti, Roman Herzog, Damir Niksic, ed altri.
Propone infine la rassegna Girato a Palermo curata da Ida Parlavecchio e Marcello Faletra, con le opere di: Elisabetta Benassi, Gea Casolaro, Paolo Chiasera, Marcello Maloberti, Rä di Martino, Ottonella Mocellin, Nicola Pellegrini, Adrian Paci, Diego Perrone, Robert Pettena, Jacopo Tartarone.

Julia Draganovic
Direttore Artistico
Marina Vergiani
Curatore Capo del Centro Documentazione
Laura Bardier
Curatore Junior
Laura Barreca
Curatore Junior associato

ufficio stampa PAN
Sarah Galmuzzi
+39 081 7958643 sarah.galmuzzi@palazzoartinapoli.net

ufficio stampa CIVITA
Barbara Izzo +39 06 692050220 izzo@civita.it

organizzazione e promozione CIVITA

Palazzo delle Arti di Napoli - PAN
via dei Mille, 60 Napoli
orari
feriali: 9.30 > 19.30 | festivi: 9.30 > 14.00
chiuso il martedi’
la biglietteria chiude un’ora prima

Argomenti