Questo sito contribuisce alla audience di

Social impact

Networking Integration and Conflict

Apertura al pubblico del workshop

Mentre migliaia di persone muoiono quotidianamente nei viaggi per entrare in Europa e i governi si impegnano nel regolamentare e frenare i flussi migratori, c’e’ chi realizza guide dei sentieri sicuri per poter entrare nell’Unione europea senza correre rischi. Non si tratta dell’ennesima trovata editoriale ma di una delle provocatorie operazioni artistiche del gruppo Social impact, che sarà a Livorno sabato 3 novembre, alle ore 18, presso i Bottini dell’olio (viale Caprera, 7) in occasione della manifestazione di arte contemporanea Networking 2007 Integration and Conflict.

L’evento, che sarà ad ingresso gratuito, rappresenta l’opening conclusivo del workshop che il gruppo austriaco condurrà per cinque giorni con giovani artisti toscani appositamente selezionati. Il laboratorio attivato da Social impact a Livorno avrà lo scopo di indagare le condizioni di marginalità che la città produce per poi realizzare progetti centrati sull’idea di efficacia e responsabilità delle pratiche artistiche fuori dal loro contesto. Il workshop avrà carattere sia teorico che pratico e si svilupperà attraverso un’indagine nella città e un’elaborazione di pratiche e progetti che saranno presentati nella mostra finale presso i Bottini dell’olio.

Social impact e’ un progetto artistico fondato nel 1997 da Hans Heis and Harald Schmutzhard. Dalla primavera del 2000, data che segna il ritiro di Heis dal gruppo, Schmutzhard porta avanti Social Impact in collaborazione con diversi partners. I progetti sono infatti realizzati con l’appoggio di diverse squadre interdisciplinari che includono esperti dai campi della sociologia, lavoro comunitario, architettura, pianificazione di rete, processi di sviluppo e altro. In occasione di Linz capitale europea della cultura 2009, Social Impact realizzerà tre progetti site-specific per la città.

Dopo Prato con Mario Rizzi, Arezzo con Jens Haaning, Monsummano Terme con Guerrilla Girls e Identities, Seravezza con Vivi la Vita, Pontedera con il laboratorio/mostra Postfordit reality, Firenze con The Yes Men, e Livorno con Social Impact, Networking dà appuntamento all’evento conclusivo dal titolo Gecekondu, durante il quale sarà presentato il catalogo dell’intero programma realizzato.

Per ulteriori informazioni contattare:
Ufficio stampa - Francesco Marmorini
tel. 3493746170 / e-mail francesco.marmorini@libero.it
Programma completo su http://www.integrationandconflict.net

Sabato 3 novembre, alle ore 18

Bottini dell’olio
viale Caprera, Livorno
Ingresso libero