Questo sito contribuisce alla audience di

Pilar Dominguez

CMYK-RGB

Testo critico di Chiara Gatti

Giovedi’ 8 Novembre 2007 la nuova galleria d’arte Guido Iemmi Studio D’Arte inaugura il suo esordio con l’esposizione di un’artista di fama internazionale.

La galleria quest’anno propone un calendario in cui offre il confronto tra importanti autori legati alla storia del contesto milanese e artisti provenienti da culture extraeuropee.

Pilar Dominguez, artista cilena, offre il punto di partenza di questo percorso.

In questa mostra si presentano le opere della maturità scelte tra le pitture ispirate alla Laguna veneziana, rifugio intimo dell’anima, e le incisioni, oggetto della sua costante ricerca grafica.

Le tele, sempre di grandi dimensioni, uniscono la rapidità del gesto della pennellata e l’esuberanza del colore, con il ritmo cadenzato della macchina incisoria, che con le sue matrici lascia le orme di un cammino stratificato nel tempo.

I monotipi invece, sono per l’artista vere e proprie improvvisazioni nel senso musicale della parola, metafora di un viaggio, del sospeso tra l’origine della creazione e l’impressione sulla carta; sono paesaggi come immagini, come corpi di donna che colpiscono e si fissano nella mente in campi di colore: i colori primari.

La sua opera traduce un senso di ricerca, d’incongruenza, di fuori e dentro, di correre senza arrivare, di essere in due mondi, di non appartenere ne’ ad uno e neanche all’altro, e di essere allo stesso tempo padrona di tutti e due e figlia di tutti e due.

Di Pilar Dominguez hanno scritto: Chiara Gatti, Tommaso Trini, Antonio Are’valo, Roberto Sanesi e altri.

Inaugurazione 8 novembre 2007 ore 18,30

Guido Iemmi Studio D’Arte
Via Pastrengo, 15 Milano
da lunedi’ a venerdi’ ore 13.00 - 19,30
giovedi’ 16,00-23,00
Sabato su appuntamento