Questo sito contribuisce alla audience di

Monica Incisa

Roma

A cura di Alfredo Pallesi

I mosaici fotografici di Monica Incisa in mostra a Roma dal 19 novembre nella Galleria di Alfredo Pallesi. La rassegna presenta gli ultimi lavori di un’artista nota a livello internazionale soprattutto per gli eleganti disegni satirici pubblicati su Repubblica, Messaggero, New York Times, Vogue, The New York Review of Books e tante altre prestigiose testate. In temporaneo congedo dall’attività di disegnatrice umoristica, l’artista propone una personalissima rivisitazione del tradizionale genere della veduta urbana che mette a nudo l’anima della Roma contemporanea attraverso uno spiazzante gioco di accostamenti tra elementi dissonanti: antico e moderno, aulico e banale, bellezza e degrado.

-Un colpo di poesia imprevedibile-, cosi’ Alvar Gonzàles Palacios definisce i mosaici di fotografie dedicati a Roma che Monica Incisa di Camerana presenta allo Studio Pallesi da lunedi’ 19 novembre.
L’invenzione poetica da cui nascono gli ultimi lavori di Incisa ha la forma del gioco: spregiudicati abbinamenti tra classico e moderno, aulico e quotidiano, bellezza e degrado per svelare l’essenza di una città stratificata e complessa; raccontare la vituperata Roma del nostro tempo -con tale nostalgia del presente- da farla apparire di colpo antica.
Nei lavori esposti da Pallesi e’ proprio la tecnica del mosaico di fotografie che consente ad Incisa di reinventare il tradizionale genere della veduta di città con esiti spiazzanti. Il punto di partenza e’ un disegno, di impianto assolutamente classico, dei soggetti che da secoli sono legati all’iconografia dell’Urbe: Pantheon, Colosseo, antiche basiliche- L’accademico nitore dell’esordio e’ pero’ contraddetto dalla fase di riempitura del bozzetto con tessere musive ricavate da un vastissimo repertorio di fotografie scattate dalla stessa artista.Per raccontare la sua Roma, Incisa ha scelto di utilizzare soprattutto foto di graffiti urbani, un fenomeno che ritiene distintivo dell’immagine e dello spirito della città contemporanea. Accade cosi’ che le nobili vestigia della romanità appaiano costruite da una materia molto particolare:scritte ripetute all’infinito. O meglio, una trama di tarsie fotografiche che documentano la grafomania dei nuovi romani, abitanti peraltro invisibili di un mondo in cui l’unica tipologia umana rappresentata e’ quella dei turisti, un esercito seriale vomitato da enormi pullman e ristorato da mediocri spacci di bibite fresche e pizza caliente.
Sublime banalità di una città eterna nel moderno vedutismo di Monica Incisa.

Catalogo a cura di Alfredo Pallesi con testi di AlvarGonzàles Palacios e John Richardson

Info sull’artista: http://www.monicaincisa.it

Ufficio stampa: Scarlett Matassi - 347/0418110 - scarlett.matassi@virgilio.it

Inaugurazione lunedi’ 19 novembre dalle ore 18.30
Seguirà un cocktail

Alfredo Pallesi
Via Margutta, 54 - 00187 Roma
Orario di visita: dal lunedi’ al venerdi’ 10.00-13.00 - 15.30-19.30
Chiuso il sabato e nei giorni festivi

Argomenti