Questo sito contribuisce alla audience di

Kurt O. Römhild

Johann Zechmeister

Nei due livelli della galleria – quello superiore bianco e rarefatto, e quello inferiore ombroso e delabré – il lavoro dei due artisti tedeschi si contrappone e dialoga rappresentando la doppia anima che pervade l’arte tedesca: da un lato lo sguardo contemplativo, dall’altro l’azione e il gesto come atto espressivo.
Nelle opere di Kurt Römhild si percepisce l’ordine che segretamente organizza la kasbah, la regola geometrica nascosta che riassume e svela, con la sua carica di simbolo divino, una rigorosa struttura dello spirito. Così, frammenti di plastica colorata portati sulle sponde del Mediterraneo dalle forti mareggiate dell’inverno si ricompongono in una nuova forma cangiante, che porta con sé il delirio febbrile di Marrakesh e l’ombra fresca dei giardini d’Oriente. Le opere di Kurt sono anagrammi, e gli oggetti da lui raccolti sono sintagmi provenienti da un lontano passato che sopravvive nei materiali industriali, nella precaria sostanza che compone il nostro tempo. Solo la sensibilità riorganizza quei lacerti in un discorso comprensibile, capace di donarci frammenti visibili di un altrove atemporale, celato alla prevaricante invadenza di uno sguardo frettoloso.
Il lavoro di Joahnn Zechmeister testimonia invece i legami con un certo filone della tradizione tedesca compreso e tradotto secondo regole nuove, fino a costruire un lessico familiare che diviene la struttura sottesa ad un percorso di distruzione della forma. Nei suoi lavori è come se il recupero di una memoria privata venisse riletto sotto la luce artificiale che rischiara, sempre uguale, gli ambienti sotterranei della modernità. In quegli spazi immoti e impersonali note jazz sembrano guidare i segni tracciati con vigore sulla spessa carta, e dove una disarticolata melodia punk attraversa i volti confusi in un intricato sistema di piani diversi.

evento sponsorizzato da Azienda agricola I Campetti
icampetti@virgilio.it
inaugurazione
sabato 1 dicembre
ore 18
via belvedere 2/a-2/b
Bologna
tel. 051-266043