Questo sito contribuisce alla audience di

Andrius Zakarauskas

Dipinti

Siamo lieti di presentare nella sede romana della galleria la prima personale in Italia del giovanissimo artista lituano Andrius Zakarauskas, prima parte di un progetto espositivo che si completerà nella sede di Venezia nel mese di maggio.

Un aspetto caratteristico della pittura di Andrius Zakarauskas e’ la fusione straniante di astrazione e realismo. La pennellata, densa e concisa, modella in modo sintetico i volumi, individua le figure umane come “presenze” e le separa nettamente dallo sfondo rarefatto. Chiuse o protette in una sorta di recinto immaginario, alludono cosi’ alla condizione di un’umanità isolata, ma non smarrita.

Spesso l’artista sceglie di “tagliare” arbitrariamente alcune parti del corpo dei personaggi e di sparpagliarle in modo apparentemente casuale all’interno della tela, con esiti che oscillano consapevolmente tra il comico, il surreale e un serpeggiante senso di inquietudine. La prospettiva, assente o distorta, allude tanto ad una condizione di precarietà dell’esistenza, quanto all presenza di un insieme di significati da decifrare. Rivelatori, in questo senso, sono i titoli delle opere che evocano o completano un’azione ininterrotta, indicano quanto e’ implicito, diventano uno strumento per la comprensione del complesso sistema segnico.

Andrius Zakarauskas (1982; vive e lavora a Vilnius in Lituania), si e’ formato all’Accademia di Belle Arti di Vilnius. Nel 2004 ha frequentato la facoltà di Belle Arti presso la Miguel Hernandez Universidad di Altea, Spagna. Ha partecipato a numerose collettive in Lituania, Svezia e Polonia, suscitando l’attenzione della critica internazionale. Nel 2007 ha esposto per la prima volta in una mostra personale presso la galleria Michael Schultz Contemporary di Berlino.

Inaugurazione 2 febbraio ore 18

Galleria Il Traghetto
Via Reggio Emilia 25, Roma
Orario: dal martedi al sabato 14.30 - 19.30 o su appuntamento
Ingresso libero