Questo sito contribuisce alla audience di

Milena Barberis

Ore di luce

Sabato 26 aprile 2008, alle ore 18, la Sangiorgi-Med Gallery presenta un evento in collaborazione con il Giardino Letterario Delfino. Il progetto prevede una mostra e un reading poetico: un incontro tra l’opera di Milena Barberis, la poesia di Ermanno Krumm,e la partecipazione creativa di Gualtiero Marchesi.
Alle ore 18 presso il Giardino Letterario Delfino (Albenga), i poeti Maurizio Cucchi, Vivian Lamarque e Tiziano Rossi leggeranno le poesie di Ermanno Krumm tratte dalla raccolta -Respiro-,Mondadori, introdotti dal direttore del Giardino, Gerry Delfino.

Ermanno Krumm e’ stato poeta e critico d’arte del Corriere della Sera , ha pubblicato le raccolte di versi -Novecento-, -Felicità- e -Animali e uomini-, Einaudi Dopo l’incontro poetico seguirà presso la Sangiorgi-MedGallery di Laigueglia l’inaugurazione della personale di Milena Barberis -Ora di luce- con nuove opere su poesie di Krumm, in un dialogo tra immagini e parole. Il critico Nicola Davide Angerame, curatore dell’evento -dice che la Barberis -si offre a noi come una ritrattista d’ingegni, piu’ che di volti. Non riproduce i tratti del viso ma le impressioni intellettuali dei poeti che legge e che le squadernano intere distese di emotività. Grazie al digitale, Milena produce una lirica visiva che unisce alto e basso, sacro e profano, madonne e periferie urbane in un cortocircuito aggraziato e inquieto al tempo stesso-.

Dopo le mostre -Metropolitana- (Como, Chiesa di San Pietro in Atrio, novembre-dicembre 2004) e -Quadri di città- (Genova, Palazzo Ducale, giugno 2007), nate dalla collaborazione creativa con Krumm e altri poeti italiani (Patrizia Cavalli, Giuseppe Conte, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Sebastiano Grasso,Vivian Lamarque, Valerio Magrelli, Tiziano Rossi, Valentino Zeichen), in -Ora di luce- Milena Barberis sceglie 7 testi dall’ultima raccolta pubblicata da Krumm, Respiro (2005), e su di essi costruisce le sue elaborazioni digitali.

Scrive Sebastiano Grasso, -non e’ certo facile dare corpo ad immagini poetiche, eppure Milena Barberis ci riesce in maniera egregia. Traduzione? Ricreazione, piuttosto. Diversamente, come si fa a tradurre-l’appiglio per la mente che si ritira, schiacciata da una parte, allungata dall’altra-? O, ancora-il movimento sino al faro, all’isola contro luce che nessun pensiero sfiora-?

E Marettimo? E’ rappresentato da mezzo volto di una giovane e, fuori campo, da una fascia marina, -ma in una terra deserta e perfetta-.In mezzo, ma su entrambe le immagini separate, si allunga una lucertola, alla ricerca del cibo. Ma per l’animale -non c’e’ nulla in quest’isola carica d’erbe tempestate di minuscoli fiori-.Lontano, s’intuisce, piu’ che sentirsi, lo scrosciare di -onde e onde nello stesso punto-. Anche il mare fa sentire la sua voce, il suo canto d’amore.

Scrive Tiziano Rossi, -chi esplora i quadri di Milena Barberis si accorge con emozione che esiste sempre un aldilà delle superfici, un altro imprevedibile sopra, sotto o dentro, perche’ il mondo e’ denso anche quando - nell’immediato - ci appare piatto, uniforme e senza storia. Ecco perche’ bene si accorda con questa pittura - a creare un unico ricco e mobile arazzo - la poesia di Ermanno Krumm, cosi capace di cogliere le intersezioni della natura, dove presenze minerali, vegetali, animali e i nostri sentimenti fanno corpo, un corpo enigmaticamente equilibrato (-) il vento e le città, le onde del mare e le persone amate, gabbiani, pesci e stanze, l’erba e le nostre mani procedono congiunti verso un destino ignoto, ma grandioso.-
.
Scrive Maurizio Cucchi: -Ho una netta predilezione, tra queste nuove immagini di Milena Barberis, per quei tramonti accesissimi e quei rossi che si impongono come un destino energico e comunque ansioso, ambiguo, su certe meccaniche strutture a loro volta sfumanti in una sorta di indeterminatezza cieca e onirica. (-) Linee e cancelli come orizzonti chiusi e barriere che lasciano ampi spiragli. Chissà, forse in attesa, finalmente, del ristoro sospeso di un’ora di luce-.

Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Sebastiano Grasso, Vivian Lamarque, Tiziano Rossi sono autori dei testi in catalogo

Galleria Sangiorgi
Piazza Preve 12 - Laigueglia (SV)
Ingresso libero

Argomenti