Questo sito contribuisce alla audience di

Gaetano Fracassio

Legami stretti

-Legami stretti-, sono quelli che cingono le sue opere: valigie e scatole multiformi, di differenti colori, realizzate utilizzando molteplici materiali. Possono essere leggere, pesanti, pungenti, smussate, ruvide, lisce. Ma il tutto rimane estraneo alla nostra conoscenza, se prima non instauriamo una relazione con esse. Lo stesso avviene quotidianamente nei rapporti: l’esteriorità delle persone, puo’ guidarci alla loro conoscenza.

Le opere di Fracassio, come traduzioni di vite diverse eppure similari, ci raccontano del viaggio e dei viaggi. Sono oggetti concreti di concetti astratti: sensazioni, dolori, gioie, emozioni, ricordi di cui tutti portiamo i segni addosso. I legami superficiali hanno nodi deboli. Quelli stretti circondano come in un abbraccio. E la forma ne risulta plasmata. Ma non e’ una forza esterna, bensi’ l’adattamento del contenuto. Opere che ci mostrano la forma del contenuto. Non si e’ piu’ in viaggio, quando si raggiunge una me’ta. E i lavori della serie in bronzo, ci raccontano di arrivi assoluti.

In mostra 40 opere singole in bronzo, legno e materiali vegetali, piu’ alcune grandi installazioni.
Regista, fotografo, scultore e pittore di notevole personalità e creatività, Gaetano Fracassio e’ nato a Bitonto (BA) nel 1962, vive e lavora a Milano.

Inaugurazione: giovedi’ 15 maggio, dalle ore 18.30

Fabbrica Eos
Piazzale Baiamonti, 2 Milano
orari: da martedi’ a sabato 10.00-13.00; 16.00-19.00
Ingresso libero

Argomenti