Questo sito contribuisce alla audience di

Roberto Pinto

Curatore indipendente e storico dell'arte

E’ stato caporedattore di “Flash Art”, ha curato mostre come la Biennale di Gwangju (2004), la Biennale di Tirana (2005), Subway (vari sedi, Milano, 1998), Transform (varie sedi, Trieste 2002), Spazi Atti (Pac, Milano, 2004), Dimensione Follia (Trento, Galleria Civica, 2004), Confini (MAN, Nuoro, 2006). Ha curato le 8 edizioni del programma di incontri e conferenze “La generazione delle Immagini” (Accademia di Brera e Triennale di Milano) e i relativi libri. Tra i libri segnaliamo “Lucy Orta”, “Phaidon Press”, London 2003.
Dal 2004 al 2007 è stato curatore del Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Ratti, Como, e dal 2007 è curatore del CECAC (Corso europeo per curatori d’arte contemporanea) organizzato dalla Fondazione Ratti e dalla Provincia di Milano. Attualmente è ricercatore di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Trento.

Argomenti