Questo sito contribuisce alla audience di

Margherita Piccardo

Terre, rosso cinabro

La mostra intende abbracciare due espressioni artistiche care all’artista: la ceramica e Il segno.
Nella prima si indaga, attraverso la sperimentazione tecnica dei materiali, il tema cosmico legato alla rotazione delle stelle appartenenti alla costellazione dell’Orsa Maggiore.
Saranno esposte 14 sculture realizzate attraverso cotture ad alta temperatura rappresentanti
il simbolismo legato alla Sfera Celeste.

Ciascuna delle opere e’ stata pensata ed elaborata seguendo un pensiero logico collegato al cosmo e ispirato dalla relazione dell’uomo con la sua immensità. La presenza di 6 tele arricchisce questa affascinante esposizione e testimonia la passione dell’artista verso lo studio della calligrafia giapponese.

L’esposizione si svolge presso la prestigiosa sala espositiva del Casino’ di Venezia.
Splendido palazzo storico affacciato sul Canal Grande dove Richard Wagner visse gli ultimi anni della sua vita e dove si trova attualmente l’omonimo museo.

Margherita Piccardo inizia l’attività di ceramista al termine degli studi artistici presso il Liceo Artistico ”A. Martini” di Savona. Nel frattempo consegue a Genova il diploma di ”Conservazione
e Restauro della Ceramica Archeologica”

Dal 1978 inizia ad avvicinarsi alla ceramica come elemento espressivo della sua creatività.
L’esperienza archeologica e’ fondamentale nella ricerca espressiva e nella scelta degli impasti, assumendo alle opere una dimensione -antropologica- ed entrando nella struttura simbolica del loro significato. Nel 1979 apre il proprio studio artistico a Varazze (Savona) ed inizia le prime mostre e varie rassegne di arte contemporanea.
Nel 1995 inizia a praticare Shodo, lo studio della calligrafia giapponese con il Maestro Calligrafo
Norio Nagayama, attività che pratica tuttora

Attualmente vive e lavora a Varazze

Vernice: lunedi’ 11 agosto ore 18.

Palazzo Vandremin Calergi (Casino’)
Canaregio 2040 - Venezia