Questo sito contribuisce alla audience di

Greci in arte

Collettiva

A cura di Iolanda Taurasi e Generoso Vella.
L´inaugurazione è fissata per lunedi´ 18 alle ore 19.30 e sede dell´evento sarà la Palestra comunale. All´apertura interverranno il sindaco Bartolomeo Nicola Zoccano e alcune autorita´ locali. La rassegna s´inserisce nell´ambito dei festeggiamenti patronali di San Bartolomeo apostolo.
Un´iniziativa questa che riporta nel comune irpino un evento già collaudato in passato e che il primo cittadino ha fortemente voluto dopo il suo insediamento avvenuto lo scorso aprile. Un progetto destinato non solo agli abitanti di Greci e delle zone limitrofe ma che si preoccupa di avvicinare anche gli irpini residenti all´estero. Due le sezioni volute dagli organizzatori per distinguere l´operato degli espositori. Una intitolata ´´ Impressioni del territorio, i paesaggi dell´anima´´ dedicata al paesaggio di Greci, ai profili storici e artistici del paese e una seconda dove ogni artista ha riportato sulla tela la propria arte e la propria personalità.
Una manifestazione questa che ospita trenta artisti e le loro opere e che intende aprire un confronto fra i diversi interpreti dell´arte contemporanea. Fra gli artisti espositori si citano i pugliesi Michele Loconsole di BAri, Antonia Acri di Brindisi, Maria Teresa Di Nardo di Taranto, Gennaro Solferino di Brindisi, Lucia Basile di Taranto, gli irpini Enzo Angiuoni di Avellino, Antonio Pugliese di Avellino, Iolanda Taurasi di Frigento ( Av), Augusto Ambrosone di Avellino, Nicola Guarino di Teora (Av),Liberato Norcia di Greci (Av) Giuseppe Amoroso De Respinis di S.Angelo dei L. ( Av) e dal resto d´Italia Gianni Mastrantonio di Latina, Roberto Di Giampaolo di Teramo, Guido Mariani di Ravenna, Michele Pelosi di Milano, Franco Spena di Caltanissetta, Lillo Giuliano di Caltanissetta, Giancarlo Caneva di Udine, Maria Teresa Cavallero di Albissola S. (Sv) e Francesco Costanzo di Fiuggi ( Roma).
La mostra è visitabile fino al 25 agosto.
Ennesimo traguardo per l´associazione Arteuropa che quest´estate non ha smesso di lavorare e di puntare a rilanciare l´arte irpinia e la cultura contemporanea. Un associazione questa mese dopo mese si propone di non trascurare la propria storia e il lavoro fatto finora in provincia e fuori regione: quello di educare il pubblico all´arte e di creare sedi di dibattito fra artisti e pubblico.

Argomenti