Questo sito contribuisce alla audience di

Ecomondo

Gruppo Fiori. Siamo tutti minatori


Il Gruppo Fiori partecipa per il quarto anno consecutivo a Ecomondo 2008, la XII° edizione della Fiera Internazionale del recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo sostenibile che si terrà a Rimini dal 5 all’8 novembre.

Quest’anno il Gruppo Fiori interviene a Ecomondo presentando in anteprima nazionale: -Siamo tutti minatori-, un progetto diverso dai precedenti, innovativo e fortemente sperimentale per una realtà che opera nel settore del recupero e del riciclo di materie ferrose e non ferrose. Si tratta di una -exhibit interattiva- articolata come un vero e proprio percorso di educazione al riciclaggio, che prevede al suo interno la fruizione di testi, grafici, giochi, fumetti, immagini, campioni di materiali e minerali che serviranno a far entrare in contatto chi osserva con la nuova frontiera del sostenibile. Superato il concetto di mostra nel senso tradizionale del termine, -Siamo tutti minatori- si basa sull’idea di -imparare facendo-. In questo senso e’ a tutti gli effetti un’operazione di divulgazione scientifica, che si concretizza con la produzione dell’omonima antologia - con la prefazione del Prof. Luciano Morselli, responsabile e coordinatore scientifico di Ecomondo- all’interno della quale si raccolgono i saggi, i dati e le immagini che spiegano come e perche’ bisogna evitare di sfruttare le risorse di cui l’ambiente dispone. Il progetto del Gruppo Fiori, ideato con la consulenza di Chialab, vede coinvolti 4 illustratori riconosciuti a livello nazionale: Vanna Vinci, Giuseppe Palumbo, Tuono Pettinato e Giulia Sagramola.

Dal taglio volutamente educativo-divulgativo, il progetto lancia una sfida inedita e originale: invitare tutti a diventare -minatori- e quindi pionieri di nuove energie e nuova sostenibilità per il pianeta. L’invito del Gruppo Fiori puo’ essere preso alla lettera, attraverso un semplice cambio di prospettiva: considerare gli stabilimenti di recupero come le -miniere- moderne. Il messaggio e’ piu’ che mai attuale, anche se la holding bolognese ha fondato il proprio lavoro e i propri servizi su questa idea già a partire dagli anni ‘50, conciliando due aspetti spesso contrapposti: la performance economica e la tutela dell’ambiente. Il processo tipico dei cicli industriali da un lato consuma risorse naturali spesso limitate e dall’altro genera prodotti, benessere ma anche rifiuti. Ed e’ proprio grazie alle attività di recupero, che le aziende di settore specializzate nel riciclo dei materiali scardinano questo ciclo, riavviando i processi produttivi proprio a partire dai rottami, evitando il depauperamento delle risorse con un risparmio di energia e riducendo il degrado dell’ambiente che consegue all’estrazione continua di materie prime.

L’allestimento che verrà presentato a Ecomondo 2008 comprende 4 isole interattive che affrontano altrettanti temi dominanti: la sostenibilità, la decrescita, la vita segreta delle cose e le pratiche corrette di sostenibilità. Ogni isola mette in contatto il fruitore con domande, giochi, azioni che sono alla base di una divulgazione scientifica di dati corretti e informazioni fondamentali sulla vita del pianeta e sugli approcci idonei a un uso corretto delle energie. Alla fine del percorso, quello che resta impresso e’ la limitatezza delle risorse mantenendo gli attuali regimi di consumo, l’impossibilità di crescita infinita, la storia che si cela dietro i materiali di uso quotidiano ma soprattutto la possibilità di riconoscere e adottare comportamenti, oggetti e azioni sostenibili.

Gruppo Fiori, azienda situata in provincia di Bologna, opera da oltre cinquant’anni nel settore del recupero e riciclo di materie ferrose e non ferrose per l’industria siderurgica e metallurgica, distinguendosi per innovazione tecnologica e per una spiccata sensibilità nei riguardi dell’ambiente. Con questa iniziativa conferma il proprio interesse e il proprio impegno costante per la sostenibilità ambientale. Iniziative precedenti: 2005 - Partecipa a Ecomondo con l’esposizione della scultura -500 Fiori-; 2006 - Partecipa a Ecomondo con il contest -Qualcuno sa come mi chiamo?-; 2007 - Partecipa a Ecomondo con la collettiva di arte contemporanea -Spagiria: 7 artisti per 7 metalli-; 2008 - Partecipa a Ecole del Rusco con un allestimento ricreato ad hoc di -Spagiria- all’interno del Cortile d’Onore di Palazzo Re Enzo a Bologna. Dal 2002 ospita numerose visite guidate per le scuole, all’interno dei propri stabilimenti, coinvolgendo gli studenti con progetti creativi.

Chialab e’ un laboratorio d’idee e progetti per il design della comunicazione. Progetta comunicazione visiva per la carta, gli ambienti e gli schermi. Crea immagini coordinate e metodi per gestirle. Elabora sistemi di trattamento editoriale dell’informazione. Fil rouge dei progetti firmati Chialab e’ l’amore per la complessità, le sfide poste dai contenuti, gli incroci culturali e l’utilizzo della cultura del progetto per interpretare un mercato veloce e in continua trasformazione. Fra i loro committenti: l’Accademia di Belle Arti di Venezia, Almaweb, la Biblioteca Sala Borsa di Bologna, la Ducati Energia, Il MAR di Ravenna, Fandango e tanti altri.

Quartiere fieristico - Fiera Nuova
Via Emilia, 155 - Rimini
http://www.gruppofiori.com/