Questo sito contribuisce alla audience di

Manlio Onorato

Colore prima di forma


Domenica 9 novembre la Galleria Miralli inaugura, presso lo spazio espositivo di Palazzo Chigi a Viterbo, la mostra -Colore prima di forma- di Manlio Onorato. Le opere rimarranno esposte fino al 24 novembre. La mostra e’ corredata da un catalogo con testo di Manlio Brusatin, dal titolo -Colore prima di forma-.

Nato nel 1951 in provincia di Caserta, ma residente sin dall’infanzia a Lonigo, in provincia di Vicenza, Manlio Onorato e’ dalla metà degli anni ottanta dedito ad una pittura rigorosamente aniconica, il cui carattere dominante e’ la ricca modulazione della luce non del tutto priva di suggestioni naturalistiche. Partendo dalla premessa che -il colore e’ una percezione estetica originaria, si muove e si anima con il movimento nel vicino e nel lontano di chi percepisce-, Brusatin annota in catalogo che la pittura dell’artista vicentino -e’ apparentemente semplice quanto complessa come e’ stato difficile osservare da vicino e trovare come il nostro cervello veda il colore, anche se non sappiamo ancora perche’ lo vediamo.

Nemmeno l’arte si sa perche’ esiste e nemmeno perche’ abbiamo la necessità di vederla-. Per concludere infine che –l’artista misura le sensazioni e costruisce lo schermo di un’immagine che si fa e che si perde ma che viene qui salvata nei suoi frammenti, come le impronte digitali simili e diverse di un messaggio che si contempla per la sua leggerezza. Cosi’ sono quelle parole che in poesia stanno prima del silenzio e dopo il silenzio, quando ogni discorso si consuma-.

Palazzo Chigi
Via Chigi, 15 - Viterbo
Ingresso libero