Questo sito contribuisce alla audience di

Tre mostre

William Klein Paolo Ventura ResponsABILITY


William Klein - Contacts
Un foglio di provini a contatto contiene sei strisce di immagini, ognuna con 6 pose, per un totale di 36 fotografie scattate a un 125° di secondo. Queste frazioni di momenti rimangono li’, sulla carta, ed e’ all’autore che spetta il compito piu’ complicato, per molti il vero gesto creativo: la scelta. Scegliere la foto buona, quella che racchiude il senso di una visione, di un lavoro, di un progetto; diventare un fotografo consapevole significa proprio questo.

Per William Klein scegliere le foto all’interno dei suoi fogli di contatti e’ diventato negli anni un progetto artistico definito.
Evidenziate con tratti di colore, forti tinte acriliche che ne sottolineano l’importanza, Klein ha saputo rendere le foto dei -contatti dipinti-, ingrandite a dismisura, dei veri pezzi unici, immagini che racchiudono il senso della visione di questo maestro della fotografia e insieme il gesto dell’artista, la sua concezione della vita come un flusso inarrestabile di immagini, suoni, rumore e danza. Una raccolta di immagini che mescolano pittura e fotografia dovuta all’invenzione e al genio artistico di Klein, poliedrico, che ha saputo inventare ancora una volta una nuova modalità espressiva, usando due dei linguaggi a lui piu’ congeniali.

La mostra William Klein - Contacts presenta una raccolta di 50 immagini del grande fotografo-artista americano, ognuna -segnata- da colori sgargianti, fatti -sgocciolare- sugli ingrandimenti fotografici per testimoniare la scelta d’autore.
Sono le foto del cuore, quelle che Klein ha scelto per questa mostra e per raccontare la sua vita, il suo sguardo sulla città (da new York a Roma, Parigi, Mosca e Tokyo), sull’universo della moda, sul cinema e sul mondo.
Uno sguardo rapido, ironico, tagliente come una lama, a volte tenero e sorprendente e mai, veramente mai, banale.

Alla mostra e’ associato il volume omonimo, che presenta al pubblico internazionale per la prima volta questa raccolta eccezionale, con un album d’artista di grande dimensioni.

-Ogni invenzione di William Klein e’ al servizio di una voce che afferma quel che pensa con disinvoltura ma anche con il sentimento di una giusta rivendicazione, quella del diritto d’espressione. Una voce che gli anni non hanno smorzato, ne’ tanto meno eroso-.
(Robert Delpire - dall’introduzione al volume William Klein - Contacts, Contrasto 2008)
Le stampe di William Klein sono state realizzate con materiali Canon.

Paolo Ventura Racconti d’Inverno.

Dopo War Souvenir, l’autore presenta a Forma un nuovo gruppo di immagini: una serie di sogni, possibili o immaginari, che ripercorrono, come fogli di un album ingiallito, i diversi momenti di una vita intera fatta di ricordi, sensazioni passate e desideri.
In un luogo impreciso, forse tra la Francia e l’Italia, esiste una terra dove i sogni sembrano diventare visibili, quasi reali, con forme e colori precisi anche se evanescenti. Almeno, cosi’ avviene per i sogni di Paolo Ventura che ha popolato questa -terra di mezzo- di immagini illusorie eppure terribilmente concrete, lontane - come provenienti da un passato sepolto nella memoria - ma cosi’ vicine, reali, pulsanti di vita.

I Racconti d’Inverno che il fotografo Paolo Ventura ha creato sono fantastiche realizzazioni, momenti di un racconto visivo fatto di strabilianti e personali associazioni dove i personaggi sono uomini uccello, giocolieri e clown, acrobati e violinisti. Per ogni immagine - frammenti di sogni raccontati - Paolo ha ricostruito, con un fervore da vero bricoleur e una capacità da grande autore, scenari e personaggi, ha immaginato luci e abbigliamento, arredi e mobilio. Ogni fotografia, alla fine, e’ una piccola, perfetta messa in scena di un sogno che anche noi vorremmo sognare. O che forse abbiamo già sognato con lui ma, semplicemente, non ce ne eravamo ancora accorti.
Trovarsi in bilico tra sogno e realtà: ecco cosa vuol dire osservare un’opera di Paolo Ventura.

ResponsABILITY

Una selezione dei lavori degli studenti del Master di FORMA-Naba. Realizzata grazie alla collaborazione con Jack Daniel’s

La mostra ResponsABILITY inaugura giovedi’ 4 dicembre 2008, alle ore 19, nella Sala Bianca di FORMA una collettiva dei fotografi del Master in Photography e Visual Design di Forma-NABA promossa da Jack Daniel’s.

Jack Daniel’s, che ha fra i suoi obiettivi quello di comunicare il messaggio del bere responsabile, ha deciso di riservare una sfida non facile, ma per questo stimolante, ai fotografi del Master in Photography e Visual Design di Forma-NABA : tradurre attraverso le loro immagini, esclusivamente in bianco e nero, il principio del bere con responsabilità.

A coordinare il gruppo di giovani autori provenienti da tutto il mondo, e’ stato chiamato Maurizio Galimberti, uno tra i fotografi contemporanei piu’ acclamati, che oltre a supervisionare le loro proposte ha realizzato per questa occasione un’opera inedita: una delle sue famose creazioni polaroid.

ResponsABILITY e’ un progetto articolato in vari momenti, che ha trovato nel confronto e nel dialogo tra le diverse parti coinvolte uno dei suoi punti di forza. I fotografi del Master hanno messo in campo, non solo le loro capacità di autori, ma anche le esperienze personali e il proprio vissuto personale. Senza cadere nell’insidia della facile retorica hanno saputo raccontare i tanti aspetti della realtà, creando spunti di riflessione in immagini molto diverse tra loro ma accomunate dal medesimo messaggio. ResponsABILITY e’ un progetto nato quindi dal rapporto tra Forma, Naba e Jack Daniel’s in cui si coniugano istanze educative con nuove tendenze artistiche e creative, evidenziando la funzione sociale che la fotografia puo’ e deve avere.

Immagine: Paolo Ventura

Inaugurazione Giovedi’ 4 Dicembre 2008 alle ore 19

Forma - Centro Internazionale di Fotografia
piazza Tito Lucrezio Caro, 1 - Milano
Orario
tutti i giorni dalle 10 alle 20
Giovedi’ e Venerdi’ dalle 10 alle 22
lunedi’ chiuso
Costo biglietto
Intero: 7,50 euro
Ridotto:6,00euro
Scuole:4,00 euro
Elenco delle riduzioni
http://www.formafoto.it/