Questo sito contribuisce alla audience di

Maider Lopez

Porte


A cura di Irma Arestizabal

Il lavoro di Maider Lopez rompe con l’idea di opera d’arte come oggetto di contemplazione, poiche’ lo spettatore non e’ chiamato piu’ ad osservarla semplicemente, ma a sperimentarla vivendone complessità e interrogativi. Vede per la prima volta, scopre realtà fresche e nuove che gli consentono si percepire lo spazio in maniera diversa, sentendosene parte.

Lopez pensa per la Fondazione Volume!, un singolare intervento di reimpostazione dello spazio, in un gioco di combinazione cromatica che coinvolge l’architettura del luogo, come luogo fisico e mentale. Pur evidenziando la struttura formale dello spazio, l’artista ne riscrive le coordinate, decostruendo la consueta percezione attraverso una traslazione e costruzione di nuovi piani mobili. Mattonelle colorate di dimensione variabile rivestiranno le pareti della galleria, e rimodelleranno lo spazio in un gioco di combinazioni.

L’utilizzo della tecnica della ceramica, richiama la tradizione spagnola, italiana e portoghese, rimandando anche all’estetica islamica dei mudejar nell’arte cristiana . Le PORTE, che danno nome alla mostra, possono esser risistemate a piacere dal pubblico, generando molteplici combinazioni con la loro disposizione e consentendo diversi incontri tra gli spettatori. Esse si estendono anche allo spazio della galleria, alterandone la morfologia e creando un labirinto dalle varie direzioni.
Stiamo giocando con lo spazio, con la percezione con il nostro proprio corpo.

Orario inaugurazione 19.00
FondazioneVolume!
v.San Francesco di Sales 86/88 - Roma
dal mart. al ven. dalle 17.00 alle 19.30
Ingresso libero