Questo sito contribuisce alla audience di

Massimiliano Luchetti

Racconti Sospesi


Un universo crepuscolare e notturno, un racconto fiabesco tra ombre e mistero. Massimiliano Luchetti trascina lo spettatore in una dimensione onirica. Pennellature rapide e corpose, nebbie e velature che creano situazioni di magico realismo. Nella Sala Grasce del Chiostro di Sant’Agostino, dal 31 gennaio al 15 febbraio 2009, l’Assessorato alla Cultura presenta -Racconti sospesi-, un ricco percorso attraverso venti opere della piu’ recente stagione creativa di Luchetti.

Le immagini diventano visioni momentanee, miraggi che l’artista ferma sulla tela come un’istantanea. I personaggi sono anime in cerca di avventure, non sono corpi, ma spiriti. Figure inconsistenti, trasparenti.

-Nei quadri di Luchetti - scrive Alba Romano Pace - ogni colore ha un ruolo: il rosso grida, il blu si elettrizza, cosi’ come il rosa, tenue o fluorescente, o il grigio metallico, introducono ad una dimensione metafisica. In un paesaggio deserto, una casa rosa o un campo argentato, svelano l’esistenza di un mondo altro, interiore, annunciato già dallo strano vento che avvolge quasi tutte le composizioni, sconvolgendo i tratti dei personaggi ed i contorni degli oggetti-.

-Auguro a Massimiliano Luchetti - afferma l’assessore Daniele Spina - che questa mostra sia di buon auspicio per una carriera di successo e di grandi soddisfazioni. Ci fa piacere presentare all’attenzione del pubblico sempre nuovi talenti, capaci di comunicare intensi messaggi artistici con originali linguaggi-.

Massimiliano Luchetti nasce nel 1975. Vive e lavora a Pietrasanta. Nel 2008 la personale alla galleria Petrartedizioni di Pietrasanta. Suoi dipinti sono esposti nella storica galleria-libreria Fogola di Torino.

Inaugurazione 31 gennaio 2009, ore 16.30

Sala Putti e Capitolo, Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta
Orario: dal lun. al ven. ore 16-19, sab. e dom. ore 10-12.30 e 16-20
Ingresso libero