Questo sito contribuisce alla audience di

Thrisha Donnelly

Personale

A cura di Andrea Viliani

Con il progetto di Trisha Donnelly il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna porta a compimento un percorso di riflessione e di indagine sull’identità e la funzione del museo contemporaneo. Intrapreso nel 2006 con il ciclo Coming Soon MAMbo + Museo – Mostre, tale percorso è stato ideato da Gianfranco Maraniello e da Andrea Viliani per traghettare l’esperienza della Galleria d’Arte Moderna nel nuovo edificio dell’Ex Forno del Pane, approfittando del trasloco fisico dell’Istituzione per cogliere la possibilità di guardare il museo dal suo interno, reinventandolo e ripensandolo a partire dalla visione degli artisti.

L’intervento di Trisha Donnelly è stato seguito nelle sue diverse fasi di ideazione e sviluppo da Andrea Viliani, curatore uscente del MAMbo, appena nominato Direttore della Galleria Civica – Centro di ricerca sulla contemporaneità di Trento.

La mostra dell’artista americana, prima personale all’interno di un museo italiano, si pone come momento di sollecitazione critica sulla fruizione del museo e dei suoi spazi, fino ad intervenire direttamente sulle modalità di comunicazione dell’evento espositivo.

Per il MAMbo, Donnelly ha realizzato un progetto complessivo site-specific, in cui sono presentate in anteprima opere inedite.

Video, disegni, fotografie, installazioni, opere sonore e performance sono i mezzi attraverso i quali Trisha Donnelly, artista che rifugge da facili definizioni e formule pre-costituite, lavora per “re-incantare” atti scontati, creare situazioni inattese, esplorare le possibili intersezioni tra la percezione sensoriale e l’immaginazione.

Trisha Donnelly e’ nata a San Francisco, dove vive e lavora.
Da 10 anni espone le sue opere comprendenti fotografie, testi, disegni, opere audio e video. Questo spiega in parte la mostra in programma al MAMbo di Bologna. Negli ultimi tre anni ho disegnato una serie di immagini sapendo che avrei potuto penetrare lo strato visibile soltanto attraverso la lente dello scanner piatto o la visione, di analoga portata, dell’occhio del pittore.

Mostre personali sono state dedicate all’artista da varie istituzioni pubbliche europee ed americane quali ICA, Filadelfia; The Renaissance Society, Chicago; The Douglas Hyde Gallery, Dublino; Modern Art Oxford, Oxford; Kunsthalle Zurich, Zurigo; Kolnischer Kunstverein, Colonia; ArtPace, San Antonio.

Le sue opere sono inoltre state presentate in importanti rassegne fra cui la grande mostra itinerante sulla scena attuale dell’arte americana, Uncertain States of America, la Biennale di Venezia, la Biennale di Lione, la Biennale di Berlino, la Whitney Biennial di New York e il Carnegie International di Pittsburgh.

MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna
via Don Minzoni, 14 - Bologna
Orari: martedi’ - venerdi’ 10.00 - 18.00, giovedi’ 10.00 - 22.00, sabato e domenica 10.00 - 20.00, lunedi’ chiuso
Ingresso: intero - 6, ridotto - 4
MAMbo Bologna

MAMbo BolognaMAMbo BolognaMAMbo BolognaMAMbo BolognaMAMbo Bologna