Questo sito contribuisce alla audience di

Jan Knap, Nicola Vitale, Paco Minuesa

La quieta visione

Il Giorno 21 Marzo 2008, in concomitanza con l’inizio della nuova stagione, si inaugura presso la galleria Mandelli Arte Contemporanea una mostra dal titolo La quieta visione. Il titolo fa riferimento alla idea di pittura comune ai tre artisti, i quali, pur provenendo da situazioni culturali assai diverse, concepiscono la pittura come un esercizio volto alla espressione del mistero e della bellezza dell’esistenza e sono fra i più interessanti pittori di una linea dolce della pittura, non gridata, forse non altrettanto celebrata ai giorni nostri quanto certa arte eccessiva, ma sicuramente espressione di una visione del mondo vera, autentica.

Jan Knap. Nato nel 1949 a Chrudimi nella Repubblica Ceca Jan Knap ha studiato architettura a Praga e pittura all’Accademia delle Belle Arti di Dusseldorf nel 1970-’72. Negli anni Settanta si è trasferito negli Stati Uniti (vi è rimasto dal 1972 al 1982, vivendo per lo più a New York). Verso la fine degli anni Settanta ha fondato con Milan Kunc e Peter Angermann, il gruppo Normal; un raggruppamento anomalo che riuniva tre artisti residenti, rispettivamente, Kunc a Colonia, Angermann a Norimberga e infine Knap, almeno ufficialmente, a Chrudimi e New York.


Negli anni Ottanta il pellegrinaggio di Knap prosegue attraverso tappe significative: studia teologia a Roma dal 1982 al 1984, dal 1984 al 1989 vive e lavora invece a Colonia, infine dall’89 al ‘92 si trasferisce a Modena. In ultimo, dall’Italia si è nuovamente trasferito nel paese natale. Oggi quest’artista unico e inimitabile vive e lavora nella cittadina di Zelec.

Paco Minuesa è nato a Jaen, Andalusia, nel 1955. Apprezzato disegnatore satirico - i suoi disegni appaiono regolarmente da molti anni sulle pagine de El Paìs - e formatosi con un lungo e paziente tirocinio basato sulla copia dei classici - Leonardo, Vermeer, Velasquez fra tutti - alla ricerca di una sua cifra personale, approda alla poetica del -miracolo quotidiano-, dipingendo scene apparentemente semplici, in realtà complesse, irripetibili e perciò ricche di magia.

Nicola Vitale è nato a Milano nel 1956. Dal 1988 espone in mostre personali e collettive, in spazi pubblici e gallerie private, in Italia, Svizzera, Islanda e Stati Uniti.
Tra i più noti critici lo hanno presentato: P.Restany, R.Bossaglia, E.Pontiggia. Si ricordano le mostre retrospettive a Palazzo Recalcati (Milano, 1993) e alla New York University (New York City, 1994)


Nicola Vitale riesce a meravigliarsi delle cose apparentemente comuni di un quotidiano cittadino e domestico, di una natura trasfigurata dal colore acceso e suadente. Dai turbamenti della frenesia contemporanea, fino agli elementi minimi di stereotipi trasfigurati dal gioco immaginativo, l’artista apre lo sguardo verso una nuova possibilità di guardare il mondo, uno straniato stupore che rivela una sofferta gioia di vivere.

Inaugurazione sabato 21 marzo 2008 ore 18

Mandelli Arte Contemporanea

Via Garibaldi, 89 - Seregno (MI)
Da martedi’ a sabato dalle 15,30 alla 19,30
Ingresso libero

Nel web http://www.mandelliarte.com/

Link correlati