Questo sito contribuisce alla audience di

Paola Babini

In her shoes

A cura di Loredana Rea

Martedi’ 17 marzo 2009, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la personale di Paola Babini. In her shoes, curata da Loredana Rea.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 3 aprile, secondo il seguente orario: dal martedi’ al venerdi’ dalle 17,00 alle 20,00.
La mostra, e’ il secondo appuntamento di Solo al femminile, ciclo tematico di approfondimento, ideato dai critici Ivana D’Agostino e Loredana Rea.

Nell’arco di tempo compreso tra febbraio e giugno sei artiste - Paola Babini, Rita Mele, Anna Maria Gelmi, Gabriella Di Trani, Luisa Bergamini, Antonella Capponi - differenti per formazione, scelte operative, metodologie espressive e progettualità di lavoro, si confrontano sulla problematicità dell’identità femminile, che diventa il campo privilegiato di analisi, indagine ed espressione. L’attenzione si volge alle tematiche legate alla complessità dell’esistenza, filtrata attraverso una sensibilità squisitamente femminile, e l’arte diventa la possibilità di mettere a nudo se stesse, le inquietudini, le incertezze, le difficoltà di un quotidiano che si libera cosi’ da ogni prosaicità, da ogni tentazione retorica.

L’intento critico e’ quello di riflettere sull’importanza temi considerati tradizionalmente femminili, quali la narrazione, l’intimità, lo sguardo soggettivo, l’esperienza del quotidiano, la contaminazione con pratiche cosiddette minori, ritenute ancora oggi troppo spesso secondarie all’interno del discorso sull’arte.

Per questa esposizione Paola Babini, realizza una installazione in cui le scarpe, vere o riprodotte su superfici trasparenti o specchianti, ma comunque sempre custodite in eleganti scatole di plexiglass, sono disposte nello spazio della galleria secondo un ordine che nulla lascia al caso, richiamando alla memoria non solo l’elegante armadio/guardaroba di una shoe victim, quanto piuttosto una di quelle scatole delle meraviglie in cui ogni donna custodisce oggetti apparentemente insignificanti, ma capaci di risvegliare i ricordi e la sottile poesia ad essi legata e soprattutto capaci di creare un legame indissolubile con le altre donne. Infatti, come scrive Loredana Rea in catalogo, attraverso le scarpe -l’artista sublima gli accadimenti legati alla propria vita in una condizione piu’ ampia, in cui ogni donna puo’ riconoscere se stessa. L’intimo e il pubblico, la consapevolezza del vissuto e la speranza di cio’ che e’ o che potrebbe accadere, creano una commistione in grado di proiettare ognuno di noi dentro la sua vita, provocando l’intrigate possibilità di domandarsi: -e se fossi lei?-.

Le scarpe racchiuse dentro le scatole di plexiglas evocano percorsi e direzioni, che accomunano donne diverse per scelte e modalità di vita ed esemplificano in maniera assolutamente originale un narrare delle donna e della propria intimità.

Paola Babini nasce a Ravenna nel 1962. Si diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Vive a San Michela (RA). Attualmente è docente di tecniche pittoriche all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Paola Babini inizia il suo percorso artistico negl’anni 80 e si muove su un campo operativo molto ampio e variegato di tecniche e sistemi linguistici che fonde e confonde nei suoi lavori con la passione e l’attenzione con cui un chimico mescola i reagenti, allo scopo di ottenere qualcosa di nuovo. Pittura, fotografia, scultura, ready-made, figurano spesso insieme in dette opere o nelle installazioni, che richiedono, correlativamente, una ricerca dei materiali più diversi: specchi, vetri, plexiglas, ferro, acetato, smalti, etc…

Inaugurazione Martedi’ 17 marzo 2009 ore 18

Studio Arte Fuori Centro
via Ercole Bombelli, 22 - Roma
Orario: dal martedi’ al venerdi’ dalle 17,00 alle 20,00
Ingresso libero
Nel web http://www.artefuoricentro.it/