Questo sito contribuisce alla audience di

Massimo Mazzu all'Associazione Planimetrie Culturali a Bologna

Carne

Massimo Mazzu Musicista, illustratore, designer e grafico. Nato a Trani (BA) nel 1984.
Diplomato presso l’istituto d’arte e laureato presso la facoltà di disegno industriale di bari con il punteggio di 110. Partecipa ad alcune esposizioni a Russi e Padova organizzate dall’associazione Orgao porne’e. Selezionato per la partecipazione, con due lavori, al Dirty Show di Detroit che si e’ svolto tra Febbraio e Marzo 2009, realizza la prima mostra personale presso lo spazio off a Trani (BA) a Marzo 2009. Pubblicato su webzines come blanket magazine (uk), iniciativa colectiva (spa), cru-a (bra), dod magazine (spa), drexter (ind), grafikal (uk) e stampato su riviste come rumori e elasticzine. Lavora fondamentalmente con due tecniche piuttosto tradizionali: olio su tela e penna e acquerello, tecnica decisamente piu’ veloce, rapida, immediata e con la quale si trova assolutamente a suo agio.

“Dipingo mosso da un istinto irrefrenabile e non da motivazioni pseudofilosofiche o altro; semplicemente non potrei farne a meno. Le maggiori fonti alle quali attingo e che mi influenzano coscientemente e non sono lucian freud, francis bacon, i surrealisti in genere ma soprattutto dali’ e bellmer, la metafisica, modigliani e brancusi, lo jugendstijl e la secessione viennese, la gestualità di franz kline e de kooning, ma anche illustratori come come manara, serpieri e liberatore e artisti decisamente contemporanei come derek hess, paul chatem, audrey Kawasaki, motomichi nakamura, tommaso garavini, marco grassi, luigi pellanda, ecc… Ricordo pero’ cosa ha probabilmente piu’ di tutto il resto influenzato la mia -arte-: una foto della afrodite arcaica sul libro di storia che vidi alle elementari: mi sconvolse a tal punto da fotocopiarla e cominciare a provare a disegnarla“.

Inaugurazione 30 Aprile 09

Associazione Planimetrie Culturali
via Larga, 49 (Scalo San Donato) Bologna
La mostra sara’ accessibile il venerdi’ dalle 20, il sabato e la domenica dalle 15. altri giorni ed orari, su appuntamento.