Questo sito contribuisce alla audience di

Stefano Bombardieri

Un rinoceronte dietro l'angolo

Stefano Bombardieri nasce a Brescia il 28 gennaio 1968
Cresce nello studio del padre anch’esso scultore, qui sperimenta l’uso delle tecniche artistiche e dei materiali elaborandone applicazioni del tutto originali.
Il suo e’ stato un approccio figurativo con la scultura, influenzato naturalmente dal padre ma anche da grandi maestri dell’arte: Boccioni, Balla, il futurismo e poi Henry Moore tra gli scultori di inizio novecento, per arrivare nei lavori più maturi a espressioni più vicine al mondo di Piero Manzoni e i concettuali.

L’idea alla base delle installazione e’ quella di rendere surreale questo spazio urbano ferrarese, creando stupore nel passante che, ignaro, voltando l’angolo, si trova davanti un enorme rinoceronte appeso.

Un rinoceronte tra i banchi di Stefano Bombardieri, Cortile del Liceo artistico “Dosso Dossi”
(installazione permanente dal 6 al 19 aprile; visitabile dal 16 al 18 aprile ore 10-13 e 15-19 e il 19 aprile ore 16-19; Inaugurazione 18 aprile ore 18.00).
Il senso di straniamento che crea questa installazione inserita in un cortile di una scuola d’arte ben si sposa con la specificità del luogo in cui e’ inserita: nel caso di Ferrara un surrealismo che ha origini nel passato illustre della città.

A cura di MLB Maria Livia Brunelli home gallery, in collaborazione con il Teatro Comunale, Studio Canape’ Cantieri Aperti, ing. Denis Zanetti (Mezzadringegneria), ditta F.lli Casetti srl.

Ferrara e’ sempre stata nell’immaginario collettivo una città legata all’idea di surrealtà. Surreali sono le opere dell’-Officina Ferrarese-, a partire da quelle di Cosme’ Tura. Surreale e’ l’arte metafisica di De Chirico, che ha scelto non a caso Ferrara per ambientare alcuni dei suoi quadri piu’ enigmatici.
Sulla scia di queste suggestioni Stefano Bombardieri, scultore bresciano già presente alla Biennale di Venezia del 2007, ha ideato l’installazione Un rinoceronte dietro l’angolo, appositamente per lo spazio della Rotonda Foschini di Ferrara.
L’idea alla base dell’installazione infatti e’ quella di rendere surreale questo già magico spazio urbano ferrarese, creando stupore nel passante che, ignaro, voltando l’angolo, si trova davanti un enorme rinoceronte appeso.
Questa installazione e’ quindi un modo di riflettere sulle modalità con cui l’arte piu’ interagire con gli spazi urbani collegandosi alla specificità della città in cui e’ inserita: nel caso di Ferrara un surrealismo che ha origini col passato illustre della città.

Dopo Ferrara, le installazioni urbane di Bombardieri invaderanno a partire da giugno la città di Pietrasanta, che ha una lunga tradizione legata alla scultura.

Il rinoceronte in città
Nell’ambito del Città Territorio Festival un laboratorio teatrale sul testo Rhinoce’ros di Euge’ne Ionesco e due installazioni di arte contemporanea propongono, attraverso la presenza di un animale dai tratti fiabeschi, mitologici e antichi, il rinoceronte, appunto, l’occasione per uno sguardo straniato sulla realtà urbana, ma anche per riflettere sul formarsi di comunità.

Il laboratorio teatrale

Il laboratorio e’ dedicato alla messa in scena del testo Rhinoce’ros di Euge’ne Ionesco (di cui ricorre a novembre di quest’anno il centenario della nascita) ed e’ guidato da Zoeteatro. La cura e’ dell’Associazione Bassoprofilo, in collaborazione con la Facoltà di Architettura di Ferrara.

Il laboratorio suggerisce una riflessione sulla comunità attraverso un’immagine, quella del rinoceronte, che simboleggia da una parte la paura dell’elemento estraneo che entra in una comunità e dall’altra la facilità con cui il terrore e’ in grado di trasfigurare - quasi fosse un’epidemia - i membri della stessa comunità, trasformandoli da assediati in assedianti.

Durante il laboratorio alcuni studenti della Facoltà di Architettura di Ferrara realizzeranno materiale fotografico e video che verrà esposto come traccia dell’esperienza durante i giorni del Città Territorio Festival nella sala Stemma, Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara (19 Aprile, ore 9-14).

Orari del laboratorio

6-8 aprile:
ore 9-18 Palazzo Tassoni, Facoltà di Architettura

9 aprile:
ore 9-16 Imbarcadero, Castello Estense
ore 16 PROVA APERTA Imbarcadero, Castello Estense
Quota d’iscrizione 40 euro

Informazioni:
Città Territorio Festival: Ferrara 16-19 Aprile 2009
http://www.cittaterritoriofestival.com

Rotonda Foschini - Teatro Comunale,
installazione permanente dal 6 al 19 aprile; inaugurazione 18 aprile ore 18.30
visitabile dal 16 al 18 aprile ore 10-13 e 15-19 e il 19 aprile ore 16-19

L’artista http://www.stefanobombardieri.it/ Opere

OpereOpereOpereOpere