Questo sito contribuisce alla audience di

Marco Delogu Studio Stefania Miscetti Roma

Soli Neri Lo Studio Stefania Miscetti e’ lieto di presentare opere inedite dall’ultimo progetto fotografico Soli Neri di Marco Delogu in contemporanea alla sua mostra presso la Randall Scott[...]

Soli Neri Lo Studio Stefania Miscetti e’ lieto di presentare opere inedite dall’ultimo progetto fotografico Soli Neri di Marco Delogu in contemporanea alla sua mostra presso la Randall Scott Gallery di New York.

A distanza di poco piu’ di un anno dall’ultima personale Nature allo Studio Miscetti ed all’antologica contemporaneamente ospitata all’Accademia di Francia Villa Medici, Marco Delogu presenta una nuova serie di lavori, che riprendono, sviluppandoli in nuove e inaspettate direzioni, i temi dei ritratti di cavalli e delle nature bianche, nei quali rifletteva intorno al rapporto immediato con lo spazio, attraverso paesaggi spogli di connotazioni geografiche. Queste nuove opere, a partire dallo studio precedente, sono caratterizzate dalla presenza del sole, un sole nero, delineato da piccole tracce di colore. In questi lavori, presentati nei formati 50 x 50 cm e 100 x 100 cm, Delogu continua nella sua ricerca essenziale incentrata sui rapporti di misura e luce, lasciando aperte alla riflessione individuale le interpretazioni e gli interrogativi posti da un indefinito spazio temporale.

- Questo sole ha un’origine antica, rappresenta la libertà di sbagliare; e’ il sole apocalittico e il sole della malinconia delle poesie di Gerard de Nerval e di Marina Cvetaeva. É il sole di tante cose: la felicità, l’accettare l’emozione, e farsi accecare dalla luce: tutto cio’ che la fotografia spesso professa e’ in queste immagini combattuto: guardare verso la luce e verso il sole. (-) mi piace il ritorno della luce in macchina, che crea una strana torcia che si oppone al sole nero, ma non ne faccio un tratto distintivo del lavoro. Tutto si muove in un labile equilibrio tra forma, materia, dimensioni, significato (e’ un lavoro su un luogo o un lavoro universale? E poi sono sempre piu’ attratto dal passare delle stagioni).-

In occasione della mostra sarà presentato un libro d’artista con un testo di Francesco Zanot.

Marco Delogu e’ nato a Roma nel 1960, dove vive e lavora.
È autore di oltre 20 libri, fra cui Fuori tutti (Einaudi, Torino 1996), Cardinali (Bruno Mondadori, Milano 2001) e Senex (Leonardo International, Milano 2002), Noir et Blanc (Contrasto 2008) e di numerose mostre in Italia e all’estero, in molte gallerie e musei, tra cui l’Accademia di Francia a Roma -Villa Medici-, la Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea e il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Warburg Institute di Londra; l’Henry Moore Foundation di Leeds, l’IRCAM - Centre Georges Pompidou di Parigi, il Musee’ de l’Elysee di Losanna, il PhotoMuseum di Mosca, e sempre a Roma i Musei Capitolini e la GIL. Attualmente e’ in corso una sua personale alla Randall Scott gallery di New York. Affianca all’attività di fotografo quella di editore e curatore di mostre. Nel 2002 ha ideato FotoGrafia - festival internazionale di Roma, di cui e’ il direttore artistico. Nel 2003 ha fondato la casa editrice Punctum.

Immagine: Sole Nero#5, 2009, colour print on aluminium, 100 x 100 cm

Inaugurazione 16 marzo ore 19

Studio Stefania Miscetti
via delle Mantellate, 14 - 00165 Roma
da martedi’ a sabato ore 16 - 20