Questo sito contribuisce alla audience di

RiartEco 2010 Biblioteca delle Oblate Firenze

Opere realizzate con oggetti di recupero a cura di Associazione pop point of presence il riconoscimento al rifiuto, arte del riciclo e design ecologici A Firenze alla Biblioteca delle Oblate, parte la[...]

Opere realizzate con oggetti di recupero a cura di Associazione pop point of presence

il riconoscimento al rifiuto, arte del riciclo e design ecologici

A Firenze alla Biblioteca delle Oblate, parte la sesta edizione della mostra riartEco su arte del riciclo e design ecologici. La mostra, organizzata dall’associazione pop point of presence, meglio conosciuta per la sua sede storica il POPcafe’ in piazza Santo Spirito a Firenze, coinvolge l’arte, l’architettura e il design. L’evento e’ riservato ad artisti, professionisti, studenti che realizzano opere utilizzando materie ed oggetti di recupero. Il loro compito e’ quello di creare manufatti che possano ridurre i rifiuti e quindi avere anche un ritorno economico.

riartEco vuole dare il suo contributo affinche’ l’Italia si avvicini sempre di piu’ al riuso e al riciclo, per promuovere una certa cultura dei rifiuti zero. Ogni opera viene creata sia con materie prime non tossiche, sia con le cosiddette materie seconde, ovvero con materiale da smaltire come rifiuto. In questa edizione 2010, sono molte le opere che possano contribuire ad alleggerire il problema dello smaltimento degli imballaggi, ovvero che abbiano un’applicazione reale e siano realizzate utilizzando carte e plastiche che attualmente hanno soltanto lo scopo di ”contenere” prodotti di qualsiasi genere, alimenti in prima posizione. Con riartEco ci si propone di cambiare radicalmente la politica industriale, portando a considerare redditizio il recupero. Oggi, in ogni campo il consumo sembra diventare sempre piu’ dispersivo e veloce: la vita dei prodotti e’ sempre piu’ breve nell’uso e piu’ lunga in discarica. Molti materiali sono riciclabili, ma il costo del processo di recupero molte volte non e’ considerato conveniente.

Alla mostra partecipano: Irene Sarzi Amade’, Elisabetta Bani, Isabella Bellinazzo, Lara Bobbio, Violetta Canitano e Annarita Mameli, Ilaria Chiani, Elisa Ciabini, Maurizio Collini, Paolo De Nevi, Paola Doricchi, Rosa Fiori, Dora Grieco -Progetto Vivere Vegan Onlus-, Associazione Culturale Sconfinando, Mahalaballana alias Michele Ballini, Sara Mastromatteo, Vittoria Pettini in arte Con-Fusione, Alessandro Ricci, Chiara Trentin.

Da segnalare in programma, durante la mostra, giovedi’ 22 aprile alle ore 17,00 l’incontro con -Rifiuto Con Affetto- dove interviene Maddalena Vantaggi e per Rifiuti Zero, incontriamo Rossano Ercolini dell’Istituto Zero Waste di Capannori - Lucca. Per la Provincia di Firenze sarà inoltre presente Renzo Crescioli, Assessore Ambiente, difesa del suolo, SIT e reti informative.

Inaugurazione 17 aprile

Biblioteca delle Oblate
Via dell’Oriuolo, 26 Firenze
Orario: lunedi’ dalle ore 14.00 alle 22.00, da martedi’ a sabato dalle 9.00 alle 24.00
Ingresso libero