Questo sito contribuisce alla audience di

Stefania Fabrizi Dora Diamanti arte contemporanea Roma

Io sono l’occhio Dora Diamanti arte contemporanea e’ lieta di annunciare la seconda mostra personale di Stefania Fabrizi dal titolo Io sono l’occhio. La mostra, a cura di Micol Di[...]

Io sono l’occhio

Dora Diamanti arte contemporanea e’ lieta di annunciare la seconda mostra personale di Stefania Fabrizi dal titolo Io sono l’occhio. La mostra, a cura di Micol Di Veroli, si inaugurerà giovedi’ 20 maggio 2010 alle ore 19:00 contemporaneamente negli spazi della galleria in via del pellegrino 60 e alle Cantine B.O.X. In vicolo Sugarelli 18.

Per l’occasione l’artista, tra i protagonisti della Quadriennale di Roma del 2008, presenta al pubblico una nuova serie di opere che segnano un nuovo capitolo all’interno di una visione creativa sempre piu’ densa di simboli e rimandi alla società contemporanea pur mantenendo un’aura di mitologia pervasa da una densa drammaticità.

In Io sono l’occhio Stefania Fabrizi si riallaccia alle ansie di un’esistenza costantemente analizzata dalle telecamere dei reality show ed alla fantascienza schizofrenica del romanzo Un oscuro scrutare di Philip K. Dick. All’interno della sua installazione, l’artista inserisce figure di eroi e criminali, in un’eterna lotta fra bene e male dove e’ impossibile distinguere la vera natura delle due entità. L’odierna società poggia la sua moralità su figure benigne ma allo stesso tempo e’ affascinata dal male e dagli atti criminosi, per questo molti protagonisti al negativo riescono a far breccia nei cuori della collettività alla stregua di veri e propri supereoi.

Stefania Fabrizi inserisce questi contrasti all’interno di una superficie creativa oscura ed in continuo movimento dove la centralità delle forme attribuisce ad ogni personaggio una valenza solida e luciferina. Come mediante un occhio al di sopra di ogni dimensione umana, le opere dell’artista fotografano istantanee impossibili o terribilmente reali che passano attraverso cabine di regia bloccate su di un unico fotogramma. Monitors materici attraverso i quali lo spettatore puo’ scrutare le sue ansie e le sue speranza da una differente prospettiva.

Inaugurazione: giovedi’ 20 maggio 2010 ore 19:00

Dora Diamanti arte contemporanea
via del Pellegrino 60, Roma
lun-sab 15.30-19.30
Ingresso libero