Questo sito contribuisce alla audience di

Arte in Versiliana Villa La Versiliana Marina di Pietrasanta

Andrea Salvetti, Concetto Pozzati, Claudio Olivieri, Gianfranco Zappettini

Arte in Versiliana: si apre il prossimo 3 luglio un ricco calendario di appuntamenti espositivi. Un programma che sancisce la stretta sinergia tra Assessorato alla Cultura, Centro Arti Visive Pietrasanta e Fondazione La Versiliana. -E’ il primo atto di quella comune cabina di regia che ritengo fondamentale nella programmazione culturale ed artistica del nostro territorio - afferma il sindaco Domenico Lombardi - una prova generale di cio’ che dovrà essere il modello organizzativo che intendo applicare sin dal prossimo settembre, quando tutti insieme, Assessorato alla Cultura, CAVP e Fondazione la Versiliana, cominceremo a mettere mano alla futura progettazione. Penso ad un vero e proprio sistema cultura in cui ciascun soggetto collabori allo sviluppo di un coerente e complessivo progetto che valorizzi ogni singola realtà e risorsa locale aprendosi, tuttavia, ad un panorama internazionale. In quest’ottica già si pone la scelta di ospitare una mostra dell’artista Dashi Namdakov: mi auguro che possa diventare, in vista del 2011: anno della cultura russa in Italia e della cultura italiana in Russia, una significativa anteprima di un proficuo scambio-.

In attesa del riconoscimento giuridico che consentirà al CAVP di operare a pieno regime, attuando in primis i corsi di alta formazione post universitaria nelle arti visive e plastiche (già consegnata in Prefettura tutta la necessaria documentazione), il Centro muove cosi’ i primi passi proponendosi, con la collaborazione organizzativa della Versiliana e dell’Assessorato alla Cultura, quale propulsore di un ricco calendario di eventi espositivi che avrà come cornice la Versiliana: parco, villa e Fabbrica dei Pinoli. -Nelle scelte operate - afferma il neo presidente del CAVP Carlo Carli - abbiamo indicato contenuti e linguaggi espressivi coerenti con gli obiettivi della scuola di alta formazione. In primo luogo abbiamo posto l’accento sullo straordinario incontro tra i grandi maestri internazionali dell’arte contemporanea ed i nostri artigiani. Artigiani che avranno un ruolo di primissima importanza all’interno della scuola, essendo chiamati a coinvolgere gli studenti in un’intensa pratica operativa.

Del resto propria la preziosa risorsa delle maestranze artigiane e’ tra i motivi fondamentali che hanno fatto ricadere su Pietrasanta la scelta del MIUR per la creazione di un polo di alta formazione, nonostante le prestigiose candidature di altre città italiane. Insomma il CAVP sarà un vero e proprio laboratorio di creatività particolarmente attivo su tutto il territorio, ma aperto anche ad ogni forma di dialogo ed interazione con istituzioni culturali nazionali ed internazionali. In questa direzione si pone ad esempio la scelta di portare in Versiliana un artista come il russo Dashi Namdakov che ha scelto da qualche anno di operare in città avvalendosi delle nostre maestranze, o di collaborare con la Fondazione Zappettini, con l’Archivio Olivieri, con l’Accademia di Belle Arti di Carrara, con Lu.C.C.A. - Lucca Center of Contemporary Art. In questo programma espositivo si ritrova anche quel filone culturale tipico della scuola italiana che unisce sapientemente espressione artistica e didattica artistica. Alcune delle proposte espositive, richiamandosi a tecniche e linguaggi legati al design, alla scultura e all’architettura, finiscono poi per delineare nuovi, interessanti stimoli produttivi anche per il nostro contesto territoriale-.

-E’ una sinergia, quella tra la Fondazione, Amministrazione Comunale e Centro Arti Visive - spiega il Presidente della Fondazione La Versiliana, Massimiliano Simoni - che ha già prodotti i primi buoni frutti. Sono certo che sarà una collaborazione proficua nell’interesse della città, e della Versilia. La possibilità di poter far ruotare e cambiare le mostre, ospitando piu’ appuntamenti espositivi nell’arco dei due mesi, e’ senza dubbio un valore aggiunto anche per il palinsesto del Festival. L’augurio e’ che questa collaborazione non si limiti al solo Comune di Pietrasanta, ma sappia coinvolgere le realtà portanti del sistema culturale della Versilia-.

Le mostre
Due le vetrine espositive promosse: la prima dal 3 luglio al 4 agosto, la seconda dal 7 al 30 agosto.

Andrea Salvetti Eight rooms with roots

Claudio Olivieri Quali sensi

Concetto Pozzati Anime silenti

Gianfranco Zappettini

Immagine: Andrea Salvetti

Inaugurazione sabato 3 luglio 2010, ore 19.30

Villa La Versiliana
Viale Morin n. 16, Marina di Pietrasanta (LU)
Orario di apertura: tutti i giorni dalle 18 alle 24
Ingresso libero