Questo sito contribuisce alla audience di

Le ricette di Fazio: "Amministrazione più efficiente? Pil +5%"

Dopo aver pronosticato il Nuovo Miracolo Italiano e la lunga durata del ministro Tremonti, il nostro Governatore non perde occasione per manifestare apertamente il suo "think positive".

Quando il Ministro del Tesoro era Visco e la maggioranza di Centro-Sinistra, il Governatore della Banca d’Italia, Antonio Fazio, era oggetto delle più cupe e profonde preoccupazioni. Vedeva buchi di bilancio dappertutto, era ossessionato dai dati sull’inflazione, sulla tenuta dei nostri conti. Insomma, un vero e proprio inferno. A dare una svolta al suo umore catacombale son bastate le nuove elezioni, il nuovo governo e soprattutto il nuovo ministro Tremonti.

Da quel momento, Fazio non ha visto che scenari positivi per l’economia italiana. Purtroppo, ancora piuttosto lontani dal realizzarsi. L’ultima sua esternazione è comunque piuttosto colorita. Intervenendo alla Camera ad un convegno organizzato dalla Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione, ha dichiarato che: “Ci sono margini per un aumento di efficienza del 10% nella Pubblica amministrazione. Siccome la PA pesa per il 40/45% sul Pil, se si riuscisse a conseguire quell’aumento di efficienza, questo si rifletterebbe in una crescita del Pil per 4/5 punti percentuali”.

In effetti con le proporzioni ci siamo, forse con i numeri un po’ meno. Fazio, con le sue ultime previsioni, ci sta abituando a performances da new economy. Con quella sappiamo tutti com’è finita: speriamo non faccia la stessa fine…