Questo sito contribuisce alla audience di

La mia storia - Il racconto di un'ex aderente

Quando ho scoperto a.r.s. [alt.religion.scientology] più di tutto mi piaceva leggere le esperienze personali altrui - per me avevano molto senso. Spero che la mia storia aiuterà qualcun altro, esattamente come le esperienze altrui hanno aiutato me. Questo racconto copre un periodo di circa sei anni, partendo dai primi anni '90. (ExScnmem)

La mia storia - Il racconto di un’ex aderente
Traduzione di una serie di interventi pubblicati tra settembre e ottobre 2002 sul newsgroup alt.religion.scientology.

Nota Bene: l’autore non rivela il proprio sesso. In inglese non esiste la declinazione maschile/femminile per aggettivi e voci verbali, ed è possibile parlare in modo del tutto “asessuato”. Per necessità linguistiche ho fatto parlare l’autore al femminile.

Traduzione © Alessia Guidi





Quando ho scoperto a.r.s. [alt.religion.scientology] più di tutto mi piaceva leggere le esperienze personali altrui - per me avevano molto senso. Spero che la mia storia aiuterà qualcun altro, esattamente come le esperienze altrui hanno aiutato me. Questo racconto copre un periodo di circa sei anni, partendo dai primi anni ‘90.
ExScnmem

Gli inizi
La mia discesa nella vita di staff e la mia “salita” sul Ponte
Ricordi vari… e la Seconda Dinamica
Attesto Clear
Divento EO [Ufficiale di Etica]
La mia vita di EO e ciò che iniziò a far franare il castello
Le ultime gocce in un vaso già pieno, e l’uscita
Una volta fuori

Note di A. Guidi

Gli inizi

Mi ero appena diplomata, ero andata a vivere da sola in un’altra città ed avevo un meraviglioso nuovo lavoro; ero indipendente!

Un pomeriggio sentii bussare alla porta, aprii ed una ragazza mi chiese se mi sarebbe piaciuto fare un test gratuito della personalità. Certo, risposi, mi erano sempre piaciute queste cose: test della personalità, oroscopi … non che li prendessi sul serio, ma mi divertivano. Non avevo mai sentito parlare di Scientology, Dianetics o L. Ron Hubbard - mai.

Qualche tempo dopo mi telefonarono per dirmi di andare a prendere il risultato del test al centro Dianetics. Chiesi di inviarmelo per posta - quando in precedenza avevo fatto questo tipo di cose l’esito veniva stampato. La persona al telefono mi disse che doveva vedermi per analizzarlo assieme, in modo che non ci fossero malintesi. Alla fine dissi che andava bene, e fissammo un appuntamento.

Il giorno stabilito mi recai sul posto, e quasi lo mancai. Avevo ormai deciso di tornarmene a casa quando vidi l’edificio. Era insignificante, e l’ufficio era davvero tranquillo. Entrai, ed una donna andò a prendere il mio test. Mi descriveva abbastanza bene. Non ricordo con esattezza il grafico, c’erano picchi in alto e picchi in basso, ma io non ritenevo di avere problemi con la mia personalità. Così quando la donna mi disse che «Scientology ti può aiutare su questo punto» risposi di non avere bisogno di aiuto.

Non riuscì a trovare la mia “rovina”, stavo assolutamente bene con me stessa. Il ciclo di reg [regging = vendita] andò avanti all’infinito - almeno due ore. Mi ero stancata e volevo andarmene. La donna venne chiamata un momento fuori dall’ufficio, e io pensai che avrei preso ciò che mi voleva dare e poi me ne sarei andata.

Quando tornò accettai di acquistare il libro di Dianetics e mi iscrissi per l’auditing di Libro Uno. In seguito scoprii che era stata chiamata dal suo senior che stava monitorando la conversazione, il quale le aveva detto di «non sprecare tempo con me» - cioè di lasciarmi andare via. Peccato non aver resistito un altro po’…

Dall’auditing di Libro Uno non ebbi grandi risultati - mi liberai di un po’ di afflizione ma non mi fece molto di più. Cercarono di farmi iscrivere ad un Corso di Comunicazione, ma la mia comunicazione era davvero buona, anche sul grafico del test. La sola “rovina” che volessi sistemare era la vita di relazione, così alla fine riuscirono a convincermi a fare il corso “Come Migliorare le Relazioni con gli Altri”.

Durante il corso misi in croce il supervisore - poveretto! Una delle cose che non riuscivo a mandare giù era il fatto che Ron, nei suoi scritti, declinasse sempre al maschile. «Perché dice sempre “lui”?» Il sup[ervisore] mi rispose che all’epoca in cui LRH aveva scritto quel materiale si usava dire così, e alcune cose non erano ancora state aggiornate. Mi pare che all’epoca non mi fecero fare il chiarimento di parole, ma il supervisore mi chiedeva ogni tanto di fare qualche demo per verificare la mia comprensione.

Poco prima di questo corso avevo avuto una rottura traumatica con una persona che per me significava molto. Il fatto mi aveva lasciata piuttosto vulnerabile e fare questo corso, e aver trovato improvvisamente questa schiera di nuovi “amici”, aveva riempito un vuoto. Credo che per me sia stato l’inizio della fine.

Mi convinsero a fare una cosa chiamata “Life Repair” - si trattava di una combinazione di 12 ore e mezzo di auditing all’e-meter e tre corsi di base, uno dei quali era il “Successo Attraverso la Comunicazione”. Durante l’auditing ebbi qualche win [vittoria] e sui corsi mi divertii molto. Mi piacevano i TRs [Training Routines] del corso di comunicazione - da piccoli giocavamo al “gioco di fissarci” e mi sembrò un’estensione di quel gioco. Anche il bull-baiting [provocato] era molto divertente. Non ci gridavamo addosso insulti ed oscenità - a quel livello si cercava più che altro di far ridere l’altra persona, o farla arrabbiare su piccole cose. Mi ha aiutato a comunicare con gli altri? Forse un po’. Quando poi ho progredito sul Ponte e ho fatto i TRs più duri, mi hanno aiutato a comunicare meglio con gli altri scientologist. Ma non ricordo che il mio capufficio o i miei colleghi abbiano mai fatto commenti sulla mia “nuova e migliorata abilità a comunicare”.

Feci anche il “Corso di Integrità e Valori Personali”. Questo corso tratta del Codice D’Onore e getta i fondamenti di O/W (nota 1), che alla fine vengono messi per iscritto. Anche questo corso mi piacque molto. All’epoca il “codice d’onore” non sembrava tanto sinistro. Tutto era inquadrato in un discorso di aiuto al prossimo. Ad esempio, la voce “non temere di danneggiare un altro per una giusta causa” (sto parafrasando - non ricordo la frase esatta) era illustrata con il disegno di una persona che veniva aggredita, e un’altra persona che colpiva l’aggressore per fermarlo - o qualcosa del genere. Naturalmente anche a me sarebbe piaciuto bloccare un aggressore - anche a costo di fargli del male! E dopo aver scritto i miei O/W mi sentii più “pulita”. La mia religione di provenienza non contemplava confessioni di quel tipo. Mi dissero che le mie confessioni sarebbero rimaste confidenziali e le avrebbe lette soltanto il mio supervisore, e solo per accertarsi che la forma fosse corretta. Può essere che sia stato così - non ricordo che siano mai state usate contro di me.

Nel frattempo avevo conosciuto questo membro part-time dello staff. Era molto attraente. Avevamo parlato a lungo e speravo davvero che questi corsi servissero anche ad avvicinarci.

Dopo il Life Repair mi iscrissi al Purif [Programma di Purificazione]. Ormai quella persona mi interessava moltissimo e il Purif sembrava un ottimo programma - esercizio fisico, sauna dove avrei potuto rilassarmi, che diamine! In realtà non avevo mai assunto droghe e avevo preso pochissime medicine, ma mi dissero che il programma serviva anche per eliminare le scottature da sole. Io non mi ero mai nemmeno scottata! Beh, allora serviva anche per gli inquinanti ambientali. Comunque sia, feci il Purif… non “scaricai” nulla, ma il programma mi piaceva, ho sempre amato sudare in sauna. Ricordo che durante il programma mi presi il raffreddore, e “lo scaricai” molto in fretta (di solito il raffreddore mi durava una settimana, ma quella volta guarì in un paio di giorni). Continuavo a incontrare lo staff attraente ed uscimmo assieme un paio di volte, al termine del suo turno di lavoro e delle mie ore di sauna. Poco dopo ci mettemmo assieme, anche se in seguito scoprii che lui usciva anche con un’altra dell’org, e ci furono problemi perché entrambe eravamo “public” mentre lui era staff.

Appena finito il Purif mi chiesero di entrare nello staff. Ormai ero abituata a passare all’org tutto il mio tempo libero (visto che per il Purif ci devi stare almeno 4 ore al giorno per la sauna) ed avevo una relazione (?) con uno staff che doveva sempre lavorare. Certo, ci entro - voglio trascorrere più tempo con questa persona! Non sarà diverso che stare sul Purif. Sarei stata staff part-time, poiché desideravo mantenere il mio lavoro. Avrei ricevuto addestramento e avrei avuto sconti sull’auditing. In un qualche momento durante il Purif ero diventata una “credente”. Non so di preciso quando o come accadde. Avevo letto diversi libri di LRH e mi trovavo d’accordo con lui. Avevo anche letto alcune cose eccentriche (Storia dell’Uomo), ma volevo saperne di più. Scientology sembrava essere la risposta.

In un qualche modo mi ero lasciata convincere che la mia vita fosse una rovina, e che avevo bisogno di aiuto. Volevo entrare nello staff perché vedevo tutta questa gente che si faceva il mazzo per aiutare il prossimo a migliorarsi, e volevo aiutarla. Erano i miei amici, avevano aiutato me, mi avevano aiutata nella vita di relazione, stavano cercando di aiutare gli altri, e volevo essere d’aiuto anche io. Mi sembrava proprio la cosa giusta da fare.

La mia discesa nella vita di staff e la mia “salita” sul Ponte

Venni reclutata nella Divisione 6 [contatti con il pubblico] dove iniziai a lavorare come expeditor. C’erano tre diverse Div 6 - 6a, che porta dentro gente nuova; 6b, servizi per il pubblico; 6c servizi sul campo, FSM e successi in Scientology (ognuna di queste divisioni ha altri 4 o 5 dipartimenti). A proposito, continuo a chiamarla “org”, ma in realtà era una mission - diventò org il giorno del compleanno di Ron dell’anno seguente, mi pare. Le divisioni di una mission sono leggermente diverse, ma non le ricordo bene - siccome stavamo per diventare un’org studiai la struttura di un’org.

In veste di expeditor mi fu assegnato il compito di consegnare il test della personalità porta-a-porta - la stessa “linea” che aveva portato dentro me. Si riteneva che fosse il modo migliore per avvicinare gente nuova. Entravo in condomini signorili, suonavo alle porte e convincevo la gente a fare il test della personalità. Per me riuscire a fare davvero una cosa del genere fu la “prova” che Scientology funzionava. In precedenza non sarei MAI riuscita ad andare porta-a-porta, per certe cose ero timida e non mi piaceva disturbare la gente. Ma facendolo sentivo che la mia capacità di “stare di fronte” era aumentata, e che riuscivo a comunicare con chiunque su qualsiasi argomento.

Ero anche responsabile della promozione della Div 6. Consisteva nella diffusione di diversi tipi di pubblicità introduttiva - tipo OCA test, pubblicità per il Purif, volantini del libro Dianetics, biglietti per il film ecc. Dovevamo distribuire UN SACCO di questa roba. I venerdì e sabato sera andavamo davanti ai cinema e mettevamo pubblicità per l’OCA sotto i tergicristalli, ne lasciavamo pacchetti nelle lavanderie automatiche e nei bancomat; percorrevamo in macchina il vicinato e lanciavamo le riviste pubblicitarie sui vialetti di ingresso. In verità non avremmo dovuto lasciare in giro pile di volantini - la statistica reale era “pubblicità nelle mani della gente”. Ma ci giustificavamo tornando sul posto il giorno seguente per vedere se c’erano ancora - se non c’erano “davamo per scontato” che la gente li avesse presi (e probabilmente gettati nell’immondizia - ma non lo ammettevamo apertamente).

La pressione per avere statistiche alte era incredibile. Le mie stats erano: OCA test compilati completi di numero di telefono, e promozione. Se non riuscivo a farmene compilare in numero sufficiente facevo esercizi su come maneggiare la gente che non voleva farlo. Nel frattempo stavo anche facendo i corsi di Staff Status e ricevevo auditing. Improvvisamente non ebbi più tempo libero, e in più usavo i miei soldi per la benzina necessaria ad andare in giro per conto dell’org. Sui corsi imparai che cos’erano i PO [Purchase Order - ordini di acquisto] e i CSW [Complete Staff Work], ed iniziai a fare PO per i soldi della benzina. Di solito mi venivano negati. All’epoca non sapevo come venivano distribuiti i soldi, ma lo appresi in seguito (molto dopo). Non portavo a casa molto denaro - non ricordo con esattezza ma mi sembra che la paga fosse di 5/10 dollari la settimana, forse qualcosa in più se la settimana era andata VERAMENTE bene. Ma non mi importava perché avevo un altro lavoro.

A tenermi impegnata fino a notte fonda c’erano anche le attività all hands [tutti al lavoro] e le riunioni dello staff. Uno degli all hands più temuti era la rivista. Agli inizi degli anni ‘90 la nostra org pubblicava una sua propria rivista. Da uplines [uffici superiori] ricevevamo direttive che ci indicavano quali articoli di LRH avremmo dovuto pubblicare e l’argomento da trattare, e noi facevamo il resto. In Div 2 [disseminazione] c’era un tizio molto in gamba, responsabile della rivista e dell’altra pubblicità dell’org. La Div 2 comprende il dipartimento di “Promozione e Marketing”, responsabile di tutta la pubblicità dell’org - affiancata alla Div 6a e la pubblicità che io distribuivo. Questo tizio aveva una macchina da stampa e produceva da solo i test e il resto.

La rivista era davvero bella - il tizio intervistava il pubblico e gli staff, e chi aveva raggiunto un determinato gradino del Ponte. C’erano notizie locali su chi quel mese aveva completato corsi o cicli di auditing, e sugli event della zona.

Verso la metà degli anni ‘90, però, da uplines arrivò un ordine - le riviste dovevano essere stampate lassù per avere una qualità migliore. E anche un prezzo più alto. La rivista fatta dalla “org superiore” ci costava il triplo di quanto ci costava produrla in proprio. Noi dovevamo solo inviare completamenti ed event locali, e loro facevano tutto il resto. Ecco perché ora le riviste sembrano tutte uguali. Sebbene odiassimo l’all hands di metterci insieme la rivista da soli, credo che il cambiamento fu una delle cose che diedero avvio al declino dell’org - mancanza di individualità. Inoltre MOLTI PIU’ SOLDI se ne andavano uplines, non ho mai capito perché avessero bisogno di tanti soldi…

Sul fronte dell’auditing: avevo acquistato i TRs e gli Oggettivi. I TRs sono gli stessi 4 che si fanno sul Corso di Comunicazione, ma ad un gradiente più alto, più altri quattro - gli Upper Indoc TRs che comprendono la famosa “levitazione” del posacenere. Perché urlavo contro un posacenere? Mi sentivo stupida? No. Mi sentivo come se stessi dando comandi al posacenere ad un livello diverso del mio corpo fisico, ed anche se lo muovevo con le mie braccia, non ero “io” che lo spostavo. È difficile spiegare questa cosa con esattezza.

Sugli Oggettivi, all’org non avevano trovato un twin [compagno] per me. Di solito (o forse dovrei dire che speravano fosse così) due persone fanno squadra e fanno insieme tutti i TRs e gli Oggettivi, audendosi ed addestrandosi a vicenda. Siccome io ero staff e avevo orari di studio particolari non c’era mai gente a sufficienza così non riuscivo mai a trovare un twin, a meno di non essersi iscritti assieme. La responsabilità di trovare un twin è tua - vatti a cercare qualcuno da iscrivere!

Alla fine tirai fuori altri soldi per fare gli Oggettivi in session con un vero auditor. Credo che altri qui abbiano già citato la procedura del libro e della bottiglia (non ricordo se è lo stesso di Op pro by Dup) - dove l’auditor ti dice guarda quel libro, cammina fino a quel libro, prendi quel libro, posa quel libro, girati ecc. e poi la stessa cosa con la bottiglia - il libro e la bottiglia sui lati opposti della stanza. Su questo procedimento andai exterior [fuori dal corpo]. Solo un pochino. Mentre stavo camminando verso uno dei due oggetti mi sentii davvero come se fossi dietro la mia testa - fu una sensazione molto netta. Così mi mandarono dall’examiner e poi, naturalmente, dal reg [registrar - addetto alle vendite]. Ero molto emozionata, eccitata, il momento migliore per tirarmi fuori altri soldi. Dissero che avevo bisogno del End of Endless Int rundown (credo si chiamasse così - dovrei avere una memoria perfetta visto che ho attestato Clear, ma le cose sono un po’ confuse, ne parlerò in seguito).

Continua

Ultimi interventi

Vedi tutti