Questo sito contribuisce alla audience di

Elena Rivera a "I Venerdì Musicali" del Conservatorio di Napoli

Applaudito concerto del soprano Elena Rivera, vincitrice nel 2005 del concorso bandito dalla "Fundación Guerrero "

La collaborazione fra Conservatorio di S. Pietro a Majella, Istituto di Cultura Spagnola Cervantes e Fundación Guerrero ha permesso di ospitare, nell’ambito de I Venerdì Musicali, un recital del giovane soprano María Elena García Rivera.
Nata a Sonora, in Messico, ha iniziato a studiare canto a 18 anni nella città natale e, agli esordi della sua carriera, si è distinta interpretando L’elisir d’amore di Donizetti e la Cavalleria Rusticana di Mascagni.
Nel 2001, grazie ad una borsa di studio del governo messicano, l’artista ha avuto la possibilità di proseguire i suoi studi in Spagna e l’anno dopo ha sostenuto la parte della protagonista nella zarzuela di Jacinto Guerrero El huésped del sevillano, allestita sia al Teatro Arriaga di Bilbao che al festival madrileno Veranos de la Villa.
Nel 2004 è giunta seconda al concorso Manuel Ausense di Barcellona e, lo scorso anno, si è aggiudicata il prestigioso premio Acisclo Fernández Carriedo, bandito dalla Fundación Guerrero.
Nel concerto tenuto alla Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli, Elena Rivera, accompagnata da Miguel Hertas, ha interpretato una serie di brani per voce e pianoforte.
Sia nella prima parte, dedicata al repertorio spagnolo, che nella seconda, rivolta a composizioni tratte da opere italiane e francesi, il soprano ha mostrato tutte quelle qualità che fanno di lei una apprezzata interprete lirica.
In conclusione una serata di buona musica, che ha permesso al pubblico napoletano di conoscere e ammirare una cantante di sicuro avvenire.