Questo sito contribuisce alla audience di

Heller: Studi per pianoforte op. 45, 46 e 47

Jan Vermeulen interpreta l'integrale degli studi per pianoforte dell'ungherese Stephen Heller

Nonostante una produzione di circa 160 brani, Stephen Heller (1813-1888) è noto quasi esclusivamente per i suoi Studi rivolti agli allievi pianisti, che però non erano mai stati incisi in edizione integrale.
A colmare questa lacuna ci ha pensato la Brilliant Classics che, recentemente, ha inciso un doppio cd comprendente i 25 Studi, op. 45, i 30 Studi, op. 46 e i 25 Studi, op. 47.
Va innanzitutto precisato che, a differenza dei brani di Czerny, altro autore che ha scritto moltissimi studi a fini esclusivamente didattici, quelli di Heller sono ricchi di una musicalità molto raffinata e non annoiano né gli esecutori né gli ascoltatori.
Inoltre, per la complessità e la varietà dei motivi proposti, essi rappresentano un’utile base di partenza per quei pianisti che in seguito si confronteranno con Chopin e Liszt.
Prima di chiudere, va dato qualche cenno sull’interpretazione del pianista belga Jan Vermeulen, autore anche del breve ma esauriente libretto di accompagnamento del doppio cd.
La sua esecuzione non solo evidenzia il fatto che lo stile di Heller, a dispetto della lunga permanenza parigina del compositore, è intimamente legato alla scuola romantica tedesca, ma ha il pregio ulteriore di restituire al grande pubblico un musicista finora appannaggio esclusivo degli studenti di pianoforte.