Questo sito contribuisce alla audience di

Casals interpreta Bach

In un memorabile doppio cd della Membran rivive l'arte di Pablo Casals che si confronta con le suite per violoncello di Bach

Le suite per violoncello di Johann Sebastian Bach (1685-1750), catalogate come BWV 1007-1012, sono fra le composizioni più note del grande musicista tedesco, per cui esistono in commercio numerose registrazioni al riguardo.
Purtroppo, la maggior parte di esse risultano piatte ed accademiche e, a lungo andare, sono oltremodo noiose.
Appare imperdibile, quindi, il doppio cd della Membran, rivolto a questi brani bachiani, eseguiti fra il 1936 ed il 1939 da Pablo Casals (1876-1973), il più grande violoncellista del Novecento.
Incise quando l’artista catalano era giunto ad una piena maturità, le suite acquistano nella sua interpretazione una luce nuova ed entusiasmante, facendo piazza pulita della maggior parte delle versioni presenti in commercio.
Va ancora ricordato, che le suddette composizioni avevano acceso la fantasia di Casals fin da quando aveva 13 anni e, prima di eseguirle in pubblico, le studiò per più di un decennio.
Ritornando ai due cd, non è superfluo aggiungere che, in alcuni passaggi, Casals sembra guidato dalla mano di Bach in persona e la sua simbiosi con il violoncello presenta qualcosa di sovrannaturale.
Inoltre la qualità del suono, considerando l’epoca di registrazione, è molto elevata, per cui l’ascolto trasmette una quantità di emozioni che difficilmente si dimenticano.
In conclusione un doppio cd eccezionale, che ha il pregio ulteriore di essere alla portata di ogni tasca, a conferma della politica della Membran, che si distingue da quella di altre note case discografiche, secondo le quali gli appassionati di incisioni storiche sono solo polli da spennare.