Questo sito contribuisce alla audience di

Mendelssohn: Le cinque sinfonie

In tre cd allegati al mensile Classic Voice l'integrale delle sinfonie del compositore tedesco

Il numero di settembre di Classic Voice si segnala per un allegato davvero eccezionale, costituito da ben tre cd che raccolgono le cinque sinfonie di Felix Mendelssohn-Bartholdy.
Ad interpretarle è l’ Orchestra del Gewandhaus di Lipsia in una serie di registrazioni di alto livello, provenienti dal catalogo RCA, relative agli inizi degli anni ‘70.
In quel periodo la compagine attraversava uno dei momenti di massimo splendore, grazie anche alla presenza di Kurt Masur, che ne è stato direttore dal 1970 al 1996.
Una breve panoramica dei tre dischi, ci rivela, nel primo, il Mendelssohn elegante della Sinfonia n. 1 (1824), influenzato soprattutto da Haydn e Mozart e quello della Sinfonia n. 3 “Scozzese” (1842), legato ai miti romantici .
Il secondo cd è interamente dedicato alla Sinfonia n. 2 “Logbesang” (1840), scritta per celebrare il quarto centenario dell’invenzione della stampa.
La composizione è costituita da una lunga introduzione strumentale e da nove brani su testi biblici, affidati a coro, due soprani e tenore, per cui Mendelssohn la definì Cantata sinfonica.
Il lavoro suscitò molte polemiche da parte di critici e colleghi, che accusarono l’autore di volersi confrontare in modo presuntuoso con il Beethoven della Sinfonia n. 9.
L’ultimo cd comprende la Sinfonia n. 4 “Italiana” (1833), basata su ritmi legati alle tradizioni popolari del nostro paese e la Sinfonia n. 5 “Riforma” (1830), composta per i 300 anni della Confessione di Augusta.
Dopo aver ancora una volta sottolineato la validità dei tre cd, va infine ricordato che la catalogazione delle sinfonie di Mendelssohn fu fatta prendendo in considerazione l’anno di pubblicazione delle partiture per cui, a parte la Sinfonia n. 1, il numero d’opera non corrisponde all’ordine con il quale le composizione furono scritte.