Questo sito contribuisce alla audience di

Comunicato stampa Nuova Orchestra Scarlatti

Mercoledì 26 dicembre l’ottava edizione del Concerto di Natale della Nuova Orchestra Scarlatti

Ancora una volta, il giorno 26 dicembre, alle ore 11.00, il bellissimo Salone Centrale del Banco di Napoli (via Toledo n. 177), si trasformerà in una perfetta sala da musica per accogliere il Concerto di Natale della Nuova Orchestra Scarlatti che, grazie al favore dimostrato negli anni dal pubblico, e all’iniziativa della Direzione del Banco di Napoli e del Centro Tempo Libero Lavoratori Banco Di Napoli, è giunto alla sua ottava edizione.

Se negli scorsi anni, per restare nella simbologia del Natale, abbiamo talvolta paragonato il programma a una sorta di presepe sonoro, potremmo definire il concerto di quest’anno, per la varietà di suggestioni che propone, una specie di «albero natalizio musicale» dai molti colori e dalle molte luci.

Partiremo con la cullante emozione della Ninna Nanna di Brahms, in una particolare versione per clarinetto e voce, a cui faranno seguito le note intense di un raro Concerto per archi di Francesco Durante, grande maestro dei Conservatori napoletani del primo ‘700 che porta le forme musicali barocche a una temperatura espressiva mai udita prima, cosa che ne fa l’indiscusso maestro del cosiddetto «contrappunto sentimentale».

Salirà poi la vita sulla scena con la divertentissima aria Stizzoso mio stizzoso in cui la furba Serpina striglia a dovere e seduce il suo padrone nel capolavoro buffo di Pergolesi, La serva padrona.

Il veneziano Albinoni avvolgerà l’uditorio con le melodie penetranti e suadenti del suo Concerto per oboe op. 9 n. 2.

Quindi il rococò musicale tardo ‘700, delicato come un ricamo, del Quintetto per flauto e archi di Boccherini ci porterà al coloratissimo teatro strumentale della deliziosa Serenata per archi e fiati di Rossini.

Il programma si chiuderà con una sequenza in crescendo di atmosfere musicali diverse, dal Valzer delle candele a una originale rielaborazione strumentale di Tu vuo’ fa’ l’americano, per culminare in una serrata e modernissima versione vocale e strumentale di Cicerenella.

Partecipano al concerto il soprano Cristina Grifone, il violinista Francesco Solombrino, l’oboista Umberto D’Angelo, la flautista Marilù Greco e il clarinettista Gaetano Russo. Introduce Enzo Viccaro.

Programma

J. Brahms: Ninna Nanna

F. Durante: Concerto per archi in mi minore

G. B. Pergolesi: Stizzoso, mio stizzoso da La Serva padrona

T. Albinoni: Concerto per oboe e archi in re minore op. 9 n. 2

L. Boccherini: Quintetto per flauto e archi in mi bem. maggiore op. 21 n. 6

G. Rossini: Serenata per archi e fiati

Dumont: Il valzer delle candele

R. Carosone: Tu vuo’ fa’ l’americano

Anonimo: Cicerenella