Questo sito contribuisce alla audience di

“Christus passus est”

Domenica 5 aprile, il dramma teatrale scritto da Luca Mennella, con l’attore Michele Oliviero, i cori polifonici “Canticum Novum” e “Melodes” e con la colonna visiva di Enrico Grieco.

Comunicato stampa Associazione Culturale “Faber”

Domenica 5 aprile, alle ore 19.30, nella Chiesa di S. Girolamo delle Monache (Napoli-via Mezzocannone 101), andrà in scena il dramma teatrale “Christus passus est” per attore solo e doppio coro polifonico, scritto da Luca Mennella, con l’attore Michele Oliviero, i cori polifonici “Canticum Novum” e “Melodes” e con la colonna visiva di Enrico Grieco.

Christus passus est è una lettura della Passione di Cristo vista attraverso gli occhi di Giuseppe, protagonista dello spettacolo.

Una Passione che mette in scena non solo un dramma sacro, ma soprattutto una tragedia umana.

Giuseppe, unico attore della rappresentazione, è un contadino ebreo di Herodium, giunto a Gerusalemme per affari proprio nel giorno del Venerdì Santo. Non conosce Gesù, non sa nulla della sua condanna a morte. Vede la folla agitarsi accecata dalla follia e dall’odio, e si avvicina incuriosito. Cerca di capire. Inorridisce, comprende e, infine, realizza che uccidere un uomo è un atto di totale crudeltà.

L’azione “teatrale” si svolge secondo successive tappe che ripercorrono metaforicamente quelle della Via Crucis, esaltata dai canti dei cori polifonici che vanno dal Kyrie eleison in gregoriano al Crucifixus di J. S. Bach; dall’Ave Verum corpus di W. A. Mozart, a Tenebrae facte sunt di M. Haydn; e ancora da Die Nacht ist kommen di M. Reger, al Miserere di G. Allegri, a In monte Oliveti di A. Bruckner.

Fanno da sfondo scenografico le immagini e i giochi di colori e luci realizzati da Enrico Grieco che, vero e proprio commento in immagini, sottolineano l’intensità del dramma che si sta consumando in scena.

Si entra solo con invito

Per informazioni:
Associazione Culturale “Faber”
via Dalbono, 25
80055 Portici (NA)
e-mail: asscultfaber@libero.it
Luca Mennella, presidente dell’associazione
cell. 338.2626466