Questo sito contribuisce alla audience di

Prestigiosa conclusione della Stagione Concertistica della Associazione Alessandro Scarlatti

Mercoledì 6 maggio chiusura con l’ensemble Zukerman Chamber Players

Mercoledì 6 maggio, alle ore 21.00, nell’Auditorium di Castel S. Elmo, per l’ultimo appuntamento della stagione della Associazione Alessandro Scarlatti, protagonista la musica da camera al più alto livello con gli Zukerman Chamber Players che eseguiranno un Trio di Schubert e Quintetti di L. v. Beethoven e Brahms.

Il grande talento di Pinchas Zukerman è da molti anni un’ispirazione per i giovani musicisti di tutto il mondo.

Nel continuo tentativo di motivare le nuove generazioni di musicisti, nel 2002 Zukerman ha riunito quattro allievi negli Zukerman Chamber Players, che partecipano regolarmente ai maggiori festival estivi degli Stati Uniti.

All’estero, l’ensemble si è esibito ai BBC Proms di Londra, al Concertgebouw di Amsterdam, a Schleswig-Holstein, Verbier e Barcellona.

Il gruppo ha dato oltre 60 concerti e ha inciso 4 CD. Lo splendido programma riunisce alcuni dei più affascinanti brani per un organico particolare, il quintetto d’archi, che rende rare le occasioni di ascolto.

Prezzo del biglietto

I settore: 28 Euro
II settore: 21 Euro
III settore: 18 Euro
Ridotto giovani (fino a 31 anni): 8 Euro
Last minute giovani (fino a 31 anni): 3 Euro in vendita un’ora prima del concerto
Sconto del 10% sui biglietti ( esclusi quelli da 3 euro) per i titolari di Feltrinelli Carta Più

Per informazioni
Infoline: 081 406011
e-mail: info@associazionescarlatti.it
sito web: www.associazionescarlatti.it

(Comunicato stampa Associazione Alessandro Scarlatti)

————————————————————————————————-

Programma

Franz Schubert (1797 – 1828)
Triosatz per archi in si bemolle maggiore D 471

Ludwig van Beethoven (1770–1827)
Quintetto per archi in do maggiore, op. 29 “Tempesta”

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Quintetto per archi in sol maggiore, op. 111

Zuckerman Chamber Players
Pinchas Zukerman, Jessica Linnebach, violini
Jethro Marks, Ashan Pillai, viole
Amanda Forsyth, violoncello

Zukerman Chamber Players

Il grande talento di Pinchas Zukerman è da molti anni un’ispirazione per i giovani musicisti di tutto il mondo.

Nel continuo tentativo di motivare le nuove generazioni di musicisti, nel 2002 Zukerman ha riunito quattro allievi negli Zukerman Chamber Players, che partecipano regolarmente ai maggiori festival estivi degli Stati Uniti, compresi Ravinia, Aspen, Tanglewood e Santa Fe Chamber Music Festivals.

All’estero, l’ensemble si è esibito ai BBC Proms di Londra, al Concertgebouw di Amsterdam, a Schleswig-Holstein, Verbier e Barcellona.
Nonostante la sua limitata disponibilità, il gruppo ha dato oltre 60 concerti e ha inciso 4 CD.

Nella stagione 2007-2008 gli Zukerman Chamber Players hanno partecipato al Montreux Festival (Svizzera), all’Enescu Festival di Bucarest (Romania), al 10° festival ebraico estivo di Budapest (Ungheria), oltre ad aver debuttato in varie città statunitensi.

Tra i futuri impegni possiamo citare: la serie al New York’s 92nd Street Y, concerti in Australia, Germania, Israele, Italia, Nuova Zelanda, Turchia e Gran Bretagna, oltre a una seconda tournee in Sud America.

A maggio 2008 è uscito per Sony Classics l’ultimo CD dell’ensemble, con il quintetto “La trota” di Schubert e il quartetto con pianoforte di Mozart (pianista: Yefim Bronfman).

Pinchas Zukerman ha completato la sua nona stagione come Direttore Musicale della National Arts Centre Orchestra nel 2007/08.

E’ anche direttore delle Orchestre Sinfoniche di Pittsburgh, Atlanta, e Colorado e suona con la New York Philharmonic, Chicago Symphony e Cincinnati Symphony.

Si è esibito come direttore solista con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra in Italia e in tournee in nord America (gennaio 2008).

Nato a Tel Aviv nel 1948, Pinchas Zukerman ha iniziato gli studi musicali a otto anni con Ilona Feher.

Sotto la guida di Isaac Stern e Pablo Casals e col supporto della fondazione Israelo-Americana Helena Rubenstein, nel 1962 approda in America per studiare con Ivan Galamian alla Juilliard School.

Nel 1967 il primo premio al 25° concorso Leventritt gli apre una carriera come solista. Tra i numerosi ruoli artistici che ha ricoperto ricordiamo la direzione musicale della Saint Paul Chamber Orchestra e l’incarico di Direttore Ospite Principale della Dallas Symphony Orchestra.

Nell’ottobre del 2002 è stato il primo destinatario del Premio Isaac Stern per l’eccellenza artistica al National Arts Awards Gala di New York.

La sua ricca discografia, che comprende oltre 100 titoli, gli ha fatto guadagnare 21 nomination e 2 Grammy Awards: “Miglior Performance di Musica da Camera ” nel 1980 e “Miglior Performance Classica – solista strumentale con orchestra” nel 1981.

La giovane violinista canadese Jessica Linnebach ha conquistato il pubblico di tre continenti con la sua profonda interpretazione e maestria.

Dal suo debutto all’età di sei anni, Jessica si è esibita con le maggiori orchestre del nord America, comprese quelle di Philadelphia, Montreal, Toronto, Ottawa, Edmonton, Calgary e Vancouver.

Nel 2000 è stata solista ospite della National Arts Centre Orchestra nel tour storico in Medio Oriente ed Europa diretto da Pinchas Zukerman), orchestra alla quale si è unita nella stagione 2003/04. Jessica suona un Taft Stradivarius del 1700 prestatole dal Canada Council for the Arts Musical Instrument Bank.

Il violista Jethro Marks si è esibito come solista e con orchestre da camera negli Stati Uniti, Europa e Canada. Ha partecipato a svariati festival, quali Mostly Mozart, Ravinia, Santa Fe e Zukerman Summer Festival. A New York è stato invitato da String Seminar, Jupiter e Lyric Chamber Music Societies, Carnegie Hall e Alice Tully Hall.

Il violista inglese (nato in Sri Lanka) Ashan Pillai ha una fiorente attività internazionale come musicista da camera, solista e insegnante. Vincitore di numerosi premi internazionali, ha partecipato a molte incisioni e concerti con prestigiose orchestre, incluse le premiere di importanti compositori contemporanei quali Krystof Penderecki, Wolfgang Rihm e Gavin Bryars.
E’ stato principale assistente violista della English Chamber Orchestra dal 1994 al 1999. Attualmente è principale violista alla Barcelona Symphony Orchestra e insegnante di viola al Conservatorio Superiore di Barcellona.

La canadese Amanda Forsyth, vincitrice del Premio Juno, è considerata una delle più dinamiche violoncelliste nordamericane.
In lei convivono intensità di suono, tecnica impeccabile ed eccezionale musicalità, qualità con le quali ha affascinato sia pubblico che critica.
Nel 1999 è diventata principale violoncellista della National Arts Centre Orchestra. Riconosciuta come importante solista e musicista da camera, collabora con importanti orchestre in Canada, Stati Uniti, Europa, Asia e Australia.
Ha inciso per le etichette Fanfare, Marquis, Pro Arte e CBC.