Questo sito contribuisce alla audience di

L''autobiografia incompiuta di Antonio Braga

Mercoledì 16 dicembre sarà presentato "My four cities, sinfonia biografica in quattro movimenti"

Copertina libro su BragaMercoledì 16 dicembre, alle ore 19.00, nella chiesa Evangelica Luterana (via Carlo Poerio, 5 - Napoli) sarà presentato My four cities, sinfonia biografica in quattro movimenti di Antonio Braga, libro edito dalla Iuppiter, e curato da Luciana Renzetti.

Il libro è incompiuto, Antonio Braga compositore, giornalista e musicologo italiano vi stava lavorando quando il 26 maggio un male incurabile lo ha stroncato.

Luciana Renzetti, amica di vecchia data di Braga, che tanto lo aveva spinto a scrivere questo libro, ha portato a termine il lavoro.

Docente di Storia ed estetica della Musica presso il Conservatorio di San Pietro a Majella a Napoli e all’Accademia di Santa Cecilia a Roma, direttore della Biblioteca del Conservatorio di Bologna e di Bari, Antonio Braga ha avuto una vita professionale molto intensa che lo ha visto protagonista nel campo della musica in Italia, ma anche nel mondo.

Basti dire che a Parigi dove visse agli inizi della sua carriera fu insignito del titolo di Chevalier dell’Ordre des Art set des Lettres, in America, a San Francisco, anni dopo, ricevette la cittadinanza onoraria per aver tenuto corsi e conferenze anche su incarico del Ministero degli Esteri italiano.

Memorabile la traduzione da lui curata in francese di alcune commedie di Scarpetta e di Eduardo De Filippo (Miseria e nobiltà, Questi fantasmi, Non ti pago!) delle quali scrisse anche le musiche.

Cinquecento furono repliche anche in Belgio, Scandinavia, Africa francofona e Canada. Un successo enorme.

Amava l’Italia, ma dall’Italia si era sentito tradito “sono più stimato nel mondo che nella mia città, Napoli” ripeteva spesso.

E anche per questo da un certo punto in poi aveva scelto di vivere almeno 6 mesi all’anno a Santo Domingo dove aveva organizzato il dipartimento di Composizione del Conservatorio e creato uno spettacolo di grande successo: Musiche e colori di Napoli.

Il 2 giugno 2002, però anche l’Italia aveva deciso di “premiarlo” ed era stato stato insignito dal presidente Carlo Azeglio Ciampi del titolo di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”.

Oltre agli amici lo legava all’Italia la collaborazione con L’Osservatore Romano del quale per anni è stato critico musicale arguto.

A commentare il suo libro mercoledì 16 dicembre, nel corso di una serata speciale, saranno proprio alcuni amici: Luciana Renzetti coordinatrice culturale della Comunità Evangelica Luterana che ha curato la realizzazione del libro, il compositore Sergio Ragni, saggista e curatore di Gioachino Rossini: Lettere e documenti, Enrico Tellini critico della rivista inglese OPERA.

E’ previsto anche un momento musicale con il Quintetto StradEnsemble (composto da David Romano e Lavinia Morelli, violini; Raffaele Mallozzi, viola; Diego Romano, violoncello; Francesco Buccarelli, pianoforte) che eseguirà, Hispaniola di Antonio Braga, trascrizione di Carlo Galante.

Ufficio Stampa
Raffaella Tramontano
Cell: 338 8312413
e-mail: raffaella.tramontano@libero.it