Questo sito contribuisce alla audience di

Livio De Luca ai "Vespri d'organo"

Sabato 20 febbraio 2010 quarto appuntamento con la rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci

Logo Associazione TrabaciSabato 20 febbraio 2010, alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero, nuovo appuntamento con la IV edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli - Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo.

Ospite del concerto sarà il maestro Livio De Luca, impegnato in un programma rivolto ad un periodo compreso fra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento.

Il recital inizierà con il Corale n. 3 in la minore di César Franck (1822-1890), tratto dai “Trois chorals pour grand orgue”, ultima composizione del prestigioso esponente della scuola organistica francese del XIX secolo, rappresenta una sorta di vero e proprio testamento musicale.

A seguire è prevista la Sonata n. 2 di Paul Hindemith (1895-1963), la più vicina allo stile classico fra le tre scritte dal compositore tedesco di origine ebraica.

Concepito in un periodo particolarmente travagliato della sua vita, durante il quale era stato emarginato dal regime nazista e le sue opere messe al bando come “degenerate”, il brano è diviso nei canonici tre movimenti e si chiude con una brevissima Fuga.

Sarà quindi la volta del “Preludio e fuga su un tema di Vittoria”, che Benjamin Britten (1913-1976) dedicò alla chiesa di S. Matteo a Northampton.

Si tratta di una delle rare incursioni organistiche dell’autore britannico e il suo nome si riferisce al fatto che il motivo utilizzato deriva dal mottetto “Ecce sacerdos magnus” di Luis de Victoria.

Il concerto si concluderà con Desseins éternels e Dieu parmi nous di Olivier Messiaen (1908-1992), tra i massimi compositori francesi del secolo scorso.

Entrambi i brani appartengono ad un gruppo di nove meditazioni, che formano La Nativité du Seigneur, composizione dove la musicalità moderna si abbina ad una forte carica spirituale.

L’ingresso è libero

Prossimi appuntamenti della rassegna, sabato 6 marzo, alle ore 19.00, nella Chiesa di S. Caterina a Chiaia, con il concerto di Olga Laudonia e sabato 20 marzo, alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero, con il recital di Mario Eritreo.

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 - Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

————————————————————————————————

Livio De Luca

Livio De Luca, napoletano. SBN Inventario DON 1194897 Collocazione 2001 B 0062; SBN Inventario DON 1207124 Collocazione 2007 B 1218 sono le collocazioni dei suoi principali scritti accolti nella Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III di Napoli”: “Musica, informazione, consenso: il Ventennio lungo settant’anni” e “Elementi fondamentali di catalogazione degli strumenti musicali con particolare riferimento agli organi”.

Questi due saggi, insieme con le pubblicazioni minori “La Musica tra Letteratura e Filosofia: il non-conoscibile come discrimine tra scienza e conoscenza” (Sindacato Libero Scrittori Italiani) la novella “Ma(ço)nnerie” (Edizioni de” Il Razionale”), il saggio “Tra conformismo ed ipocrisia: il Novecento” (“I quaderni di ricerca del Conservatorio di Musica di Benevento”) il suo saggio “Analisi del Don Giovanni di Mozart-Da Ponte” ( Mozart in scena, Edizioni Millennium, Bologna 2005 per Annali dell’Architettura-Napoli Università degli Studi di Napoli “Federico II”) e gli scritti “Per Nacky” (Bérénice Rivista di studi comparati e ricerche sulle avanguardie), “Il bus dei desideri” e “Bernardino” (ONE Rivista mensile on line) sono testimonianza della molteplicità dei suoi interessi.

A causa di questa ecletticità si è trovato a ricoprire svariate cariche e funzioni come quella di Componente della Commissione per la Musica Sacra per l’Arcidiocesi di Napoli, Presidente dell’associazione “Ex-allievi del Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella di Napoli”, ideatore del Corso di Formazione Professionale per “Maestro di Arte Organaria”, Direttore Artistico e Musicale della Reggia di Caserta, consulente per la Soprintendenza ai B.A.P.-P.S.A.E. di Napoli e Provincia e per la Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico della Calabria-Cosenza in qualità di esperto per il restauro di organi antichi, docente a contratto presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli per il Laboratorio di Catalogazione e Restauro degli strumenti musicali antichi, direttore artistico del convegno “Simbolismo misterico del Presepe” (Benevento-dicembre 2008), Presidente del Comitato scientifico dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”. La sua attività compositiva lo vede impegnato soprattutto nel genere della Kammeroper, nel cui ambito ha dato vita alle operine da camera “Cenerentola non perse la scarpetta” -“L’uomo della Folla” –tratta da un radiodramma di Clara Fiorillo prodotte dal Teatro Sancarluccio di Napoli, e la Favola in Musica “Il lupo racconta Cappuccetto Rosso” e “Le meraviglie di Alice”- liberamente tratta dalla celeberrima favola di Lewis Carroll.

Vincitore e finalista di concorsi pianistici ha svolto un intensa attività concertistica che comprende numerosissime esecuzioni tra recital, concerti solistici, concerti con complessi da camera o con gruppi strumentali; sono da segnalare l’integrale delle Sonate da Chiesa per organo ed archi di W. A. Mozart, l’integrale delle Sonate e dei Preludi e Fuga di F. Mendelssohn per organo, l’integrale delle sonate per violoncello e pianoforte di L. v. Beethoven, l’Offerta Musicale ed il Quinto Concerto Brandeburghese di J. S. Bach.

Nel 1998 è stato insignito del Premio Letterario Internazionale “Luigi Vanvitelli”. Dal 1988 è Organista Ufficiale della Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli.

Nel 2009 e’ stato nominato Ispettore Onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

E’ docente presso il Conservatorio di Musica “S.Pietro a Majella” di Napoli.