Questo sito contribuisce alla audience di

Maurizio Rea ospite dei "Vespri d'organo"

Sabato 6 febbraio 2010 l'organista titolare della Basilica Santuario del Carmine Maggiore eseguirà Couperin, Bach, Homilius e Duruflé

Logo Associazione TrabaciSabato 6 febbraio, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina a Chiaia, terzo appuntamento con la IV edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli - Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo.

Protagonista della serata sarà Maurizio Rea, Organista titolare della Basilica Santuario del Carmine Maggiore, con un programma incentrato prevalentemente sul periodo compreso fra fine Seicento e Settecento.

Il concerto inizierà con l’ Offertoire sur le Grand jeux di François Couperin (1668- 1733), tratto dalla Messe à l’usage des Paroisses che, insieme alla Messe propre pour les Convents de Religieux, et Religieuses, fu pubblicata nel 1690 sotto la denominazione Pièces d’orgue consistant en deux messes, unica testimonianza giunta ai nostri giorni della produzione organistica dell’autore francese.

Seguirà un Adagio di Bach, primo movimento della Sonata in Trio n IV BWV 528, appartenente ad un gruppo di sei sonate composte intorno al 1730, che verrà eseguito fra i due tempi del Preludio e Fuga in mi minore BWV 548, brano bachiano di grande complessità e notevole difficoltà esecutiva.

Sarà poi la volta di Gottfried August Homilius (1714 – 1750), compositore ed organista tedesco poco noto, fra gli aderenti al cosiddetto Empfindsamer Stil, stile che dava un forte peso alla componente emozionale.

A lui appartiene il corale Komm, Heiliger Geist, Herre Gott, ispirato ad un testo di Lutero dove viene invocato lo Spirito Santo.

Il recital si concluderà con un’incursione nel Novecento per ascoltare Prélude et Fugue sur le nom d’Alain, risalente al 1942, omaggio di Maurice Duruflé (1902 – 1986), all’amico, compositore e organista Jehan Alain, morto in guerra nel 1940 a Saumur.

Prossimi appuntamenti della rassegna, sabato 20 febbraio, alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero, con il concerto di Livio De Luca e sabato 6 marzo, alle ore 19.00, nella Chiesa di S. Caterina a Chiaia, con il recital di Olga Laudonia.

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 - Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.associazionetrabaci.it

————————————————————————————————

Maurizio Rea

Fin da giovanissimo ha iniziato lo studio dell’Organo con la Prof.ssa Maria Valeria Briganti presso il conservatorio di musica “S. Pietro a Majella” di Napoli.

Sotto la guida del M° Roberto Canali ha conseguito la Laurea di I livello in Organo e Composizione Organistica, con il massimo dei voti e la lode, presentando una tesi sulla vita e le opere di Maurice Duruflé.

Attualmente prosegue i suoi studi nella Filière II (diplôme soliste) alla “Haute Ecole de Musique” di Ginevra sotto la guida del M° A. Corti.

Ha seguito corsi organistici sotto la guida di Roberto Antonello, Marie Claire Alain, Jan Raas, Francesco Finotti ottenendo una borsa di studio dall’ “Associazione Amici dell’Organo” di Vicenza.

Premiato al primo concorso di composizione organizzato dalla Comunità Luterana di Napoli, è risultato vincitore del concorso organistico nazionale “città di Viterbo” nelle sezioni A e B (2004-2005).

Ha partecipato a numerose rassegne organistiche, come “Le ore dell’organo” nella chiesa di S. Marcello in via del Corso a Roma, la stagione concertistica dell’Accademia Organistica Romana, “Il suono dell’Organo” in S. Giovanni Bosco a Roma, la “Primavera organistica” e i “Venerdì musicali” del conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli.

Collabora in qualità di organista con l’associazione musicale “Armonia Cordis” diretta dal M° G. Aprea e con “The Choral Scholars” diretti dal M° R. Butts-Boehmer.

Nel Gennaio 2008, l’Organista Compositore Graziano Fronzuto, gli dedica una Fantasia per Organo, eseguita in prima assoluta nella Basilica di Santa Prassede a Roma.

Ha riscosso numerosi consensi di pubblico e di critica per la sua attività concertistica.
Attualmente è Organista Titolare presso la Basilica Santuario del Carmine Maggiore in Napoli.